Sabato, 24 Luglio 2021
Cronaca

Via Cavour, agenti di polizia penitenziaria in piazza per chiedere "diritti e non concessioni"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Si è tenuta ieri la manifestazione di protesta dinanzi alla Prefettura organizzata dalla Ugl polizia penitenziaria Sicilia. Alla manifestazione hanno aderito anche esponenti sindacali della Polizia della società civile che ringraziamo. Presente anche il segretario regionale confederale della Ugl/Utl Giuseppe Messina. Una delegazione composta dai segretari regionali Antonino Piazza e Maurizio Mezzatesta insieme al segretario provinciale Maurizio Piazza e dallo stesso segretario Ugl/Utl Giuseppe Messina, è stata ricevuta dal capo gabinetto del prefetto, Mazzocco, che si è fatto carico delle vicissitudini e delle istanze dei poliziotti penitenziari in servizio all'Ucciardone e più in generale nelle altre realtà di competenza del governo territoriale. Nella riunione si è discusso del "continuo accorpamento dei posti di servizio, del non rispetto della programmazione dei turni, del gravoso carico di lavoro, del senso di trascuratezza che il personale vive, della poca comunicazione tra i vertici ed il personale, di corsi di aggiornamento, delle aggressioni, di riposi e congedi spostati e non goduti come delle condizioni dei posti di servizio". Si è anche fatto riferimento alla "contemporanea e analoga manifestazione che si è tenuta a Siracusa, per le stesse medesime condizioni. La delegazione, dopo aver esposto per più di un'ora abbondante le varie tematiche, si congedava dal capo G gabinetto, che si è impegnato a portare sul tavolo del prefetto le relative istanze discusse".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Cavour, agenti di polizia penitenziaria in piazza per chiedere "diritti e non concessioni"

PalermoToday è in caricamento