menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

In auto e in casa i vestiti usati per rapinare l'Ard Discount, 2 arresti

In manette sono finiti un pregiudicato di 21 anni e un 18enne. Con loro anche un ragazzo di soli 17 anni, che è stato denunciato. Ritrovati anche i passamontagna usati e tre pistole giocattolo prive del tappo rosso

Assaltano l'Ard discount di via Castellana e fuggono ma vengono rintracciati dalla polizia, che li trova ancora in possesso sia del bottino sia degli indumenti indossati per mettere a segno la rapina. Gli agenti dell'ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico e del commissariato Libertà hanno arrestato Samuele Savoca, pregiudicato di 21 anni, e A.L.V., incensurato di 18 anni, e denunciato in stato di libertà un 17enne con diversi precedenti di polizia.

Secondo la ricostruzioine della polizia, intorno alle 14 di ieri i tre hanno rapinato il supermercato per poi fuggire in auto in direzione di via Leonardo da Vinci. Una pattuglia li ha intercettati ed è iniziato un inseguimento. I tre hanno abbandonato il mezzo, con dentro i passamontagna usati per la rapina, in via Pantalica per proseguire la fuga a piedi. Savoca è stato rintracciato a pochi passi dalla sua abitazione. Alla vista degli agenti, ha prima tentato di fornire delle scuse ma poi ha ammesso le proprie responsabilità. Dall'analisi delle immagini della videosorveglianza e dalle testimonianze raccolte, gli agenti hanno identificato i due complici. Il diciottenne ha ammesso le proprie responsabilità ed è stato trovato in possesso di parte del bottino e dei vestiti indossati durante la rapina. In casa del minorenne gli agenti hanno invece trovato, non solo i vestiti usati poco prima ma anche tre pistole giocattolo prive del tappo rosso. I due maggiorenni si trovano adesso al carcere Pagliarelli, il minorenne è stato denunciato in stato di libertà e affidato ai genitori.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento