rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca Zisa

Zisa, tenta di rapinare poliziotto: 26enne tradito dai vestiti e arrestato

L'agente lo ha messo in fuga e ha annotato il numero di targa del ciclomotore usato. Per rendersi meno riconoscibile, il giovane si era frettolosamente tagliato la barba. La vittima lo ha però riconosciuto anche dagli abiti

Con un complice ha tentato di rapinare un passante, che però ha reagito e ha messo in fuga i malviventi. Una volta lontano dal teatro dell'aggressione, temendo un eventuale identikit, si è tagliato la barba e ha smontato il cilcomotore usato per la fuga. Tutti stratagemmi che non sono andati a buon fine. Così Mirko Borruso, 26 anni di Misilmeri, è stato arrestato.

Secondo la ricostruzione della polizia, il giovane e un complice hanno tentato di strappare la collana a un uomo che aveva appena finito di fare jogging e stava transitando in via Carlo Amore, alla Zisa. Si trattava però di un poliziotto libero dal servizio. L'agente ha reagito al tentativo di rapina, ha messo in fuga i malviventi e ha annotato il numero di targa del ciclomotore usato dai due. A nulla è servito infatti il tentativo di nascondere la targa. Allertato il 113, una pattuglia è risalita al proprietario del mezzo, Mirko Borruso, e lo ha atteso sotto casa.

Alla vista degli agenti, il 26enne ha tentato la fuga ma è stato bloccato e riconosciuto dalla vittima come il conducente del mezzo utilizzato dai rapinatori. Inoltre indossava gli stessi abiti della tentata rapina. Unica differenza, si era frettolosamente tagliato la barba procurandosi anche del tagli sul viso, e aveva smontato il ciclomotore usato per il tentativo di rapina, fingendolo che fosse rotto a dispetto della marmitta ancora calda. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zisa, tenta di rapinare poliziotto: 26enne tradito dai vestiti e arrestato

PalermoToday è in caricamento