Cronaca Calatafimi / Via Cappuccini

In città una nuova droga sintetica: le dosi trovate in una taverna in via Cappuccini

In un locale sprovvisto di autorizzazioni per la somministrazione di cibi e bevande, la polizia ha trovato 49 stecche di hashish e delle micro-sfere solubili. Sono in corso accertamenti da parte della scientifica. In manette è finito un uomo di 51 anni

La droga sequestrata dalla polizia in via Cappuccini

Una nuova droga sintetica nel mercato dello spaccio palermitano. E' il sospetto degli investigatori della polizia, che hanno trovato diverse dosi della sostanza in una taverna in via Cappuccini. In manette è finito un uomo di 51 anni, L.V.G., incensurato. La droga è stata inviata alla scientifica per ulteriori analisi.

Gli agenti del commissariato "Porta Nuova" hanno passato al setaccio un magazzino che veniva utilizzato solamente nelle ore serali. Gli investigatori hanno accertato che l'mmobile era stato adibito a taverna, con tanto di cucina con pensili, piastre per la cottura di panini e frigoriferi colmi di birra.  All’interno dell’esercizio commerciale "improvvisato" i poliziotti  hanno identificato, oltre al proprietario, altre 23 persone di cui 10 con precedenti penali. L’uomo ha ammesso di essere il responsabile e di avere l’uso esclusivo del locale, ma non l'autorizzazione per la somministrazione di cibi e bevande.  

Nel corso della perquisizione è stata trovata una latta di metallo con all’interno 49 stecche di hashish, due bilancini di precisione, una confezione di buste trasparenti autosigillanti. Trovata anche una custodia, con tappo apribile, con all’interno delle micro-sfere trasparenti, solubili in acqua. L'uomo, spiega la polizia, "non ha saputo fornire spiegazioni, circa la composizione e che potrebbero essere ricondotte a un nuovo tipo di droga sintetica, sulla quale sono in corso accertamenti da parte del gabinetto regionale della polizia scientifica di Palermo".

droga-3-11Nei locali della cucina sono stati trovati anche un'agenda e un block notes con all’interno una serie di nominativi e cifre. Tutto il materiale rinvenuto è stato sequestrato, mnentre il locale è stato sottoposto a sequestro amministrativo con l’elevazione di una   contravvenzione pari a 5.000 euro. L.V.G. è agli arresti domiciliari.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In città una nuova droga sintetica: le dosi trovate in una taverna in via Cappuccini

PalermoToday è in caricamento