Pesce congelato servito per fresco Olivella, denunciato un ristoratore

Nel locale di via Bara gli agenti del Nucleo Antifrodi hanno anche sequestrato 12 chili di pesce congelato e 12 chili di derrate alimentari pronte per lo scongelamento

Sulla carta, è il caso di dirlo, vendevano pesce fresco in realtà il ristorante controllato dai Vigili urbani non aveva in regola neanche il frigo. E’ scattata così la denuncia per il titolare del locale di via Bara all’Olivella, G.C. di 81 anni per frode in commercio e vendita di sostanze alimentari non genuine.

Gli agenti del Nucleo Antifrodi, infatti, hanno scoperto che il pesce servito ai clienti era congelato e che questa informazione non era segnalata nel menù come, invece, prevede la legge. Sono stati sequestrati 12 chili di pesce congelato e 12 chili di derrate alimentari pronte per lo scongelamento. Neanche il frigorifero era in regola tanto da risultare non idoneo alla congelazione perché privo di termostato e sprovvisto dell’indicazione esterna dei gradi di refrigerazione per la lettura ed il mantenimento della temperatura ideale.

Sono stati inoltre sequestrati condimenti pronti per primi piatti in cattivo stato di conservazione. Il giro di vite contro i ristoratori che non prestano attenzione alla qualità dei cibi e alla loro tracciabilità continua. Risale alla settimana scorsa l’ultimo blitz alla Kalsa durante il quale sono scattate multe per oltre sei mila euro. Ora i vigili promettono: “I controlli continueranno”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Insospettabile palermitana si prostituiva: la vicenda finisce a processo

  • Tony Colombo e la camorra, nervi tesi da Giletti: lui minaccia di lasciare lo studio

  • La mafia palermitana del dopo Riina: "Comandano i boss anziani, mettono tutti d'accordo"

  • I "tre coni" del Gambero Rosso a Cappadonia: suo il gelato più buono della Sicilia

  • Documenti falsi e truffa sulle protesi, bufera all'ospedale Civico: arrestato primario

  • Finanzieri in una palestra di Cefalù, sequestrate attrezzature per il fitness: "Erano contraffatte"

Torna su
PalermoToday è in caricamento