rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Cronaca Tribunali-Castellammare / Via Bara All'Olivella

Picchia la moglie e la chiude in casa, arrestato un quarantenne

I carabinieri sono accorsi in via Bara all’Olivella dopo che alcuni passanti hanno sentito le grida d’aiuto della donna, un’etiope di 30 anni, affacciata al balcone. Per il marito, 40 anni di origine Eritrea, sono scattate le manette

Picchia la moglie e la rinchiude a casa. E’ successo in via Bara all’Olivella, dove in carabinieri hanno arrestato F.H.T., 40 anni, originario di Asmara (Eritrea). Adesso l'uomo, per cui si sono spalancate le porte del carcere Ucciardone, dovrà rispondere di sequestro di persona, atti persecutori, maltrattamenti in famiglia.

Sono state le grida di aiuto della donna, affacciata ad un balcone del secondo piano di una palazzina ad allertare alcuni passanti, che hanno immediatamente chiamato il 112. Giunti sul posto, i carabinieri hanno scoperto che la porta dell'abitazione era chiusa e la chiave era stata lasciata nella serratura, in modo da non poter essere aperta dall'interno. Inoltre, il portone era stato bloccato dall'esterno con un giubbotto, le cui maniche erano state legate da un lato ad un pomello e dall'altro alla ringhiera del piano.

Appena aperta la porta, la donna, 30 anni, di origini etiopi, impaurita ed in evidente stato di agitazione, ha raccontato ai militari le continue violenze subite dal marito, nei cui confronti la 30enne aveva già sporto denuncia lo scorso maggio. Tra le lacrime, ha riferito che era stata chiusa dentro dal coniuge, dopo essere stata maltrattata e minacciata di morte. Per il marito, arrivato poco dopo a casa ubriaco, sono così scattate le manette.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picchia la moglie e la chiude in casa, arrestato un quarantenne

PalermoToday è in caricamento