rotate-mobile
Cronaca Resuttana-San Lorenzo / Via Gerardo Astorino

Beni confiscati, assegnati altri 10 immobili ad associazioni no profit

Si tratta di 4 magazzini, 5 ville e un ufficio. Orlando ai beneficiari: "tocca proprio a voi adesso dimostrare concretamente come sia utile questo affidamento"

Consegnati stamani, ad associazioni ed enti che avevano partecipato a un bando ad hoc, altri dieci immobili confiscati alla mafia. Si tratta di 4 magazzini, 5 ville e un ufficio. La cerimonia di consegna si è svolta in via Astorino. Presenti, tra gli altri, il sindaco Leoluca Orlando, l'assessore al Bilancio Luciano Abbonato, il capo di Gabinetto Sergio Pollicita.

La firma dei contratti ha permesso l'assegnazione di 5 ville a “Muny Ghyana”, alla "Cooperativa sociale autismi”, all'“Associazione Narramondi Onlus”, al “Centro di accoglienza per disabili Corradini", all'associazione "T con Zero". Un appartamento è stato assegnato all'”Associazione Educazione per l'integrazione Sociale Autistici” e quattro magazzini sono andati all'”Associazione Angeli della Notte”, all'”Associazione Zen Energia Nuova”, al “Labzen 2” e all'“Associazione Miscelarti”. 

"Con la consegna di oggi – hanno sottolineato Orlando e Abbonato - salgono a 149 gli immobili confiscati alla criminalità organizzata e consegnati a Enti o associazioni per finalità sociali e culturali. Si tratta di un ulteriore grande passo in avanti rispetto al passato tenendo conto che nel 2014 gli immobili assegnati erano soltanto 90 con un incremento, quindi, pari quasi al 100%. Questo percorso è frutto della nuova politica dell'amministrazione comunale che da un lato ha accelerato l'assegnazione dei beni confiscati e dell'altro lato, attraverso una stretta collaborazione con l'agenzia dei Beni confiscati, ha avviato le procedure di gara per la messa a disposizione degli immobili per l’emergenza abitativa e per le associazioni attraverso procedure assolutamente trasparenti che ha pagato sia in termini di risultati che in termini di tempi di assegnazione. A breve verranno pubblicati altri bandi per l’assegnazione di terreni confiscati".

Rivolgendosi agli assegnatari, il sindaco Leoluca Orlando ha detto che “tocca proprio a voi adesso dimostrare concretamente come sia utile questo affidamento secondo le migliori impostazioni ed attuazione della legge Rognoni La Torre informando periodicamente la comunità e la città sui risultati raggiunti dai vostri progetti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Beni confiscati, assegnati altri 10 immobili ad associazioni no profit

PalermoToday è in caricamento