menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Via Airoldi, immobile confiscato alla mafia diventa "casa" del no profit

Le associazioni "Viviamo in positivo VIP Palermo onlus", "APS 5Atuttotondo", "Human Right Youth Organization", "Leggere Palermo", "MenteLibera" e "Teatro dei diritti" adesso la loro sede in un locale di via Airoldi

Un bene confiscato alla criminalità organizzata ha trovato una "nuova vita" come sede di alcune associazioni attive nel no profit. "Viviamo in positivo VIP Palermo onlus", "APS 5Atuttotondo", "Human Right Youth Organization", "Leggere Palermo", "MenteLibera" e "Teatro dei diritti" adesso hanno a disposizione un immobile in via Airoldi, 41.

Alla cerimonia di consegna dei locali erano presenti, tra gli altri, il sindaco Leoluca Orlando, l'assessore alla Cittadinanza Agnese Ciulla e il presidente della sesta circoscrizione, Michele Maraventano. All'interno della sede che servirà anche per spazi ricreativi è stato montato un palco intitolato a "Piripicchio", un clown da poco scomparsa dell'associazione Vip.

"Con questa nuova inaugurazione di uno spazio recuperato - ha detto Orlando - si conferma l'impegno dell'aministrazione e l'importanza della sinergia con gli enti non profit della città. Questo è uno dei 59 immobili destinati ad attività non-profit con finalità sociali e 72 appartamenti destinati all'emergenza abitativa dal 2012. Numeri che confermano il grande impegno dell'amministrazione comunale per il corretto e positivo utilizzo dei beni confiscati. Un impegno che è in linea con il dettato della legge Rognoni-La Torre e che rende giustizia a tutta la collettività del grave danno che su tutti i piani subisce dalla mafia e da ogni forma di criminalità organizzata".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento