Mercoledì, 4 Agosto 2021
Il sindaco di Terrasini, Giosuè Maniaci
Cronaca

Verso il Festival Internazionale del Golfo di Castellammare, Maniaci: "Coinvolgiamo gli emigrati"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

L’idea è stata già lanciata, adesso la volontà è di trasformarla in progetto: si tratta della realizzazione del Festival Internazionale del Golfo di Castellammare, un’iniziativa turistica e culturale che coinvolga i paesi del comprensorio e che richiami l’interesse degli emigrati siciliani
sparsi nel mondo. Dopo un primo appuntamento svoltosi a Partinico, ieri sera al Comune di Terrasini si è tenuto un altro incontro per discutere la bozza di progetto e per definire le linee guida, le strategie, gli impegni e i programmi per la realizzazione dell’evento. Alla riunione, convocata dal Sindaco di Terrasini, Giosuè Maniaci, hanno partecipato sindaci e amministratori di Alcamo, Balestrate, Borgetto, Capaci, Carini, Castellammare del Golfo, Cinisi, Giardinello, Isola delle Femmine, Montelepre, Partinico e Trappeto. Presente anche il presidente dell’Accademia della Cultura Teatro L.Gianì di Partinico, Giuseppe Di Trapani, da cui è partita l’idea del Festival. Al termine della discussione, si è deciso di convocare un’altra riunione per giovedì 18 gennaio 2018, alle ore 17,00, sempre presso il Municipio di Terrasini, al fine di definire progettazione e impegni. L’idea del Festival Internazionale del Golfo vuole essere il tentativo-proposta di mettere assieme le risorse di un vasto territorio ricco di storia, di cultura e di tradizioni. Si vuole lanciare una proposta polivalente ed itinerante che abbia “una visione generale di progetto da un lato e di intervento delle specificità locali dall’altro”.

Il progetto si potrà realizzare in un periodo oscillante tra il 15 giugno e il 15 settembre di ogni anno: per ogni Comune che confermerà la sua adesione, sarà realizzato un percorso itinerante di iniziative e di eventi con cadenza settimanale, dal giovedì alla domenica. Lo strumento giuridico per intervenire sarà il “Comitato dei Sindaci”, con compiti di controllo e di indirizzo. L’organizzazione degli eventi potrà essere affidata ad una struttura tecnico-organizzativa con esperienza nel settore. Appena definito, il progetto del Festival Internazionale del Golfo, dopo l’approvazione del comitato dei sindaci, verrà presentato agli assessorati Regionali al Turismo e ai Beni culturali per richiedere i necessari contributi finanziari.

“L’obiettivo - dice il sindaco di Terrasini, Giosuè Maniaci - è quello di contribuire, anche con questo tipo di iniziative, allo sviluppo turistico e alla promozione territoriale dei paesi del nostro comprensorio, coinvolgendo i cittadini e gli emigrati siciliani sparsi nel mondo: soprattutto i figli degli emigrati, che avranno la possibilità di riscoprire le radici dei loro padri e di visitare i loro luoghi d’origine. Un’occasione importante anche di rilancio socio-economico per il Comuni che  saranno coinvolti nel progetto”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verso il Festival Internazionale del Golfo di Castellammare, Maniaci: "Coinvolgiamo gli emigrati"

PalermoToday è in caricamento