Giovedì, 28 Ottobre 2021

Vent’anni di “Curva minore”, la notte dell’improvvisazione ai Cantieri | VIDEO

Nessuno tra i musicisti, attori, danzatori, pittori e scrittori coinvolti ha saputo prima con chi si sarebbe trovato a condividere il palco: buttato lì allo sbaraglio, si è dovuto amalgamare al contesto improvvisando con il collega al fianco, sia che fosse un altro musicista o un performer

Tutto questo è successo durante la lunga "Notte dell’improvvisazione" che ieri sera si è svolta alla Sala Perriera dei Cantieri culturali alla Zisa, uno degli appuntamenti più attesi della rassegna che celebra i venti anni di Curva Minore. Una vera e propria astronave di suoni, ha invaso lo spazio: affiatati, coinvolti, in un'unica scatola sonora che gli spettatori hanno dimostrato di gradire moltissimo.

Durante la lunga serata, si sono formati piccoli gruppi selezionati a volte dal conduttore della serata, a volte estratti a sorte dal pubblico (una specie di "tombola dell’improvvisazione"), ma in ogni caso senza che i partecipanti potessero preventivamente conoscere il loro immediato destino. Due le conduction, cioè le improvvisazioni guidate da un direttore/conduttore.

Benedetto Basile ha lavorato con tutti i musicisti della "Sicilian improvisers orchestra" e del gruppo svizzero della Werkstatt di Berna. Francesco Cusa, esperto compositore dotato di un’immaginazione creativa di estrema originalità, ha invece coinvolto tutti gli artisti previsti dal programma (Immagini © Melqart Productions).

Video popolari

Vent’anni di “Curva minore”, la notte dell’improvvisazione ai Cantieri | VIDEO

PalermoToday è in caricamento