Cronaca

Venduto il ritratto di Donna Franca Florio, il Comune: “La Regione eserciti la prelazione”

Ignota l'identità dell'acquirente che ha comprato per oltre un milione di euro l'opera, che dovrebbe restare esposta a Roma fino al 17 luglio prossimo. Orlando: "C'è ancora la possibilità che il dipinto torni a Palermo"

Il ritratto di Donna Franca Florio

Battuta una cifra record il ritratto di Donna Franca Florio. L’opera realizzata da Giovanni Boldini è stata venduta ieri pomeriggio per un importo pari 1.133.029 euro dopo un’asta durata due mesi. Resta ignota l’identità dell’acquirente che ha sborsato circa 200 mila euro in più del suo precedente proprietario. Il sindaco di Palermo Leoluca Orlando invoca l’intervento della Regione: “Eserciti il suo diritto di prelazione”.

L’opera dell’artista ferrarese si trova esposta dal 4 marzo al Museo del Vittoriano (Ala Brasini) di Roma e lì resterà almeno fino al 16 luglio 2017. “La Procedura giudiziaria - scrive la Casa di vendite Bonino -  ha accordato il prestito dell’opera per l’intero periodo di mostra. Pertanto, salvo accordo diretto con l’organizzatore Arthemisia Group, l’acquirente non potrà ritirare l’opera dalla mostra prima della sua conclusione”.

VIDEO: L'APPELLO DI LUCCHESE E GUECI

Entro 10 giorni a partire da ieri, però, sarà possibile presentare un’offerta superiore del 10% per battere la concorrenza di chi si è aggiudicato la tela. E la sua parte ha annunciato di volerla fare anche il sindaco Orlando per far sì che l’opera torni a Palermo: “In questi mesi tanti di noi hanno provato ad evitare che la vendita si concretizzasse, anche con una sottoscrizione privata, ma questo non è bastato. Adesso è ora che la Regione eserciti il proprio diritto di prelazione previsto dalla legge. Se ci sarà questo passo, sono certo che in tanti saremo pronti a fare la nostra parte”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Venduto il ritratto di Donna Franca Florio, il Comune: “La Regione eserciti la prelazione”