rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Cronaca Partanna-Mondello

Giro di vite contro i venditori ambulanti, multe e sequestri da Mondello a Cefalù

Sono stati anche notificati due ordini di allontanamento ad altrettanti posteggiatori abusivi e una persona è stata denunciata per avere costruito una tettoia in una villa violando i vincoli paesaggitici

Proseguono i controlli della polizia contro l'abusivismo commerciale. Le pattuglie sono scese in strada da Partinico a Cefalù, passando per la Cala e Mondello. 

A Partinico in azione anche polizia municipale di Balestrate, guardia costiera di Terrasini, guardia di finanza. Sotto sequestro centinaia di scarpe da tennis dei più noti marchi, decine di borse firmate, centinaia di dvd. Tutta la merce aveva loghi contraffatti. 

A Cefalù, in spiaggia, sono stati fermati e controllati numerosi ambulanti intenti a offrire ai bagnanti cianfrusaglie  articoli da mare. Effettuati sequestri ed elevate sanzioni del valore complessivo di 930 euro.

A Mondello sono stati notificati due ordini di allontanamento ad altrettanti posteggiatori abusivi, sono stati sequestrati teli e parei venduti in spiaggia senza alcuna autorizzazione ed è stata sequestrata anche una struttura allestita abusivamente per la vendita di frutta e verdura. Una persona è stata denunciata per la costruzione abusiva di una tettoia in una zona sottoposta a vincolo paesaggistico.

Tutto in regola, invece, nei controlli effettuati in ristoranti e lidi. Anche sul fronte delle violazioni del codice della strada, sono stati effettuati stringenti controlli: 51 le persone identificate e 18 i veicoli controllati, per un totale di 350 euro di sanzioni comminate.

Polizia in campo anche alla Cala, in piazza Marina e piazza Magione. A effettuare gli accertamenti, gli uomini del commissariato Oreto-stazione, del reparto prevenzione crimine e del reparto mobile, con  personale della polizia municipale e della Siae. "È stato accertato - spiega la polizia - che un’attività commerciale itinerante, condotta attraverso un furgone posizionato all’altezza di porta Felice, sfruttava un’allaccio
abusivo realizzato attraverso un cavo collegato a una cabina Enel. A coadiuvare il titolare dell’illecita attività commerciale, denunciato per furto di energia elettrica, era uno straniero, 27enne, già destinatario di un provvedimento di espulsione. Sequestrate anche le strutture di un esercizio commerciale di gastronomia itinerante e abusivo: due tavolini in legno, venti sedie, quattro panche in legno, quattro tavolini in plastica e un congelatore. Anche in questo caso, sono state elevate sanzioni amministrative per un totale di circa ottomila euro".

Nei pressi di piazza Magione sono stati sanzionati alcuni venditori ambulanti di bibite. I banconi frigo sono stati sequestrati. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giro di vite contro i venditori ambulanti, multe e sequestri da Mondello a Cefalù

PalermoToday è in caricamento