Comune, in vendita 2 mila case popolari: ecco come gli assegnatari possono "riscattarle"

Per l'acquisto degli alloggi di proprietà comunale bisogna essere assegnatari da almeno due anni, avere pagato regolarmente affitto e oneri condominiali, non essere titolari di altri immobili che potrebbero soddisfare le esigenze del nucleo familiare

Le case popolari di via Fileti, zona Fiera

Il Comune ci riprova a vendere le case popolari di sua proprietà. Il bando per la vendita degli alloggi Erp (Edilizia residenziale pubblica), pubblicato sul sito istituzionale del Comune lo scorso aprile, è sempre aperto. Gli assegnatari degli alloggi potranno avanzare richiesta di acquisto presentando l'apposita domanda.

Gli immobili di proprietà di Palazzo delle Aquile sono circa 2 mila e il valore di ciascuno è stato stabilito, come previsto dalla legge, oltre che sulla base dei parametri catastali, sulla base della media dei valori riferiti alla zona censuaria e sulla base dei costi di eventuali interventi manutentivi realizzati negli ultimi cinque anni: si va quindi da un minimo di circa 5 mila euro ad un massimo di circa 29 mila euro, cifre che ovviamente potranno variare nel tempo.

"Nel momento in cui l’assegnatario avrà formulato la sua proposta, che può essere fatta tramite un applicativo ewb, gli uffici faranno le verifiche formali: essere assegnatario da almeno due anni, essere in regola con il pagamento dei canoni d’affitto, non essere proprietario di altri immobili che potrebbero soddisfare le esigenze del nucleo familiare e informeranno sull’effettivo prezzo di vendita in quel momento", si legge in una nota del Comune.

L’assegnatario avrà la possibilità di perfezionare l’acquisto, producendo l’Ape (l’Attestato di prestazione energetica) e una relazione che attesti la conformità ai dati catastali allo stato di fatto e, quindi, effettuando il pagamento che può avvenire in unica soluzione, con uno sconto del 10% sul prezzo di vendita o con un acconto del 30% ed una dilazione quindicinale della somma rimanente, a tasso legale.

Potrebbe interessarti

  • Bagno al mare dopo mangiato, sì che si può fare: tutta la verità sul (falso) mito

  • Caldo, estate e condizionatore sempre acceso: come risparmiare sulla bolletta elettrica

  • Cactus mania, avere piante grasse in casa non è solo bello ma fa anche (molto) bene

  • Fare la spesa risparmiando, 10 regole d'oro che i palermitani spreconi dovrebbero seguire

I più letti della settimana

  • Incidente a Villafrati, scontro frontale auto-camion: morto ragazzo di 22 anni

  • Centro storico, studentessa seguita e poi violentata sotto casa: fermati due bengalesi

  • Incidente sulla A29, auto contro il guardrail: muore 13enne, gravissimo il fratello

  • Tragedia in autostrada, bimbo di 9 anni in condizioni disperate: "Ha un gravissimo trauma cranico"

  • E' morto il chirurgo Mezzatesta: "La medicina ha perso un genio"

  • Etnaland, giovane bagherese pestato a sangue dal branco per un paio di ciabatte

Torna su
PalermoToday è in caricamento