rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Cronaca Pallavicino / Via Guttuso Renato

Velodromo, il Comune fissa le tariffe per i concerti: 4 mila euro a evento

L'amministrazione ha pubblicato un avviso in cui stabilisce regole e prezzi per l'utilizzo della struttura dello Zen e conferma le intenzioni di destinarla, per il momento, agli spettacoli

Quattromila euro per uno spettacolo. E' quanto chiederà il Comune agli organizzatori di concerti ed eventi che si terranno al Velodromo Paolo Borsellino nei prossimi mesi. La tariffa è contenuta nell'avviso pubblico dell'area Cultura, Sport, Turismo e Politiche giovanili che fissa le regole per l'utilizzo dell'impianto dello Zen. La cifra stabilita da Palazzo delle Aquile è volutamente bassa perché, come spiega Sergio Sparacio, esperto delle Attività sportive del Comune, "l'utilizzatore dovrà farsi carico di numerose spese tra cui anche quella relativa al noleggio di un gruppo elettrogeno dato che l'impianto elettirco del Velodromo non è completo".

L'avviso "Utilizzo Velodromo Paolo Borsellino stagione musicale 2023" conferma l'intenzione dell'amministrazione di destinare la struttura, realizzata per ospitare i Mondiali di ciclismo del 1994, almeno per il momento, agli show piuttosto che allo sport.
"Sebbene a tutt’oggi non sono stati completati i lavori necessari per rendere pienamente funzionale la struttura sportiva e conseguire tutte le certificazioni necessarie per la sua fruizione - si legge nell'atto comunale - sono pervenute richieste di utilizzo dell’impianto per la realizzazione di eventi musicali da realizzare nel periodo maggio-ottobre 2023". 

Concerti al Velodromo nel 2023: chi si esibirà

Tra questi oltre ai già annunciati concerti di Lazza, in calendario il 12 luglio, Claudio Baglioni (tre appuntamenti fra il 12 e il 14 ottobre), all'amministrazione è arrivata una richiesta per un concerto (ancora non ufficializzato) di Francesco De Gregori e Antonello Venditti per agosto, nello stesso periodo in cui i due cantautori romani si esibirono l'anno scorso nella struttura di via Renato Guttuso. E tra gli interessati a una data pare esserci anche Renato Zero, che però non ha ancora fatto pervenire alcuna istanza agli uffici comunali.

Il regolamento per l'uso del Velodromo

In quello che è una sorta di regolamento, il Comune chiarisce: "Per la realizzazione degli eventi, sono disponibili la tribuna scoperta, il prato in erba sintetica che dovrà essere opportunamente protetto e ripristinato qualora venga danneggiato e locali spogliatoi per i quali l’operatore economico si farà carico dei necessari adempimenti per il loro utilizzo". La tribuna scoperta ha una capienza di circa cinquemila spettatori, mentre sul prato, appena rifatto, dovrebbero poter stare tre-quattromila persone. Oltre alla tariffa di quattromila euro per l'uso temporaneo giornaliero dell'impianto per lo spettacolo, al Comune vanno corrisposti 800 euro per l'uso temporaneo giornaliero per allestimento e disallestimento del palco e di tutte le attrezzature necessarie per l'evento. Viene inoltre imposta una polizza assicurativa di responsabilità civile verso terzi con massimale non inferiore a un milione e cinquecentomila euro che garantisce il Comune da eventuali danni a persone, cose e locali. Infine viene chiesta una polizza fideiussoria assicurativa di diecimila euro per eventuali mancati adempimenti obbligatori per l’operatore economico relativi a pulizia, sanificazione e quant’altro di natura organizzativa e logistica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Velodromo, il Comune fissa le tariffe per i concerti: 4 mila euro a evento

PalermoToday è in caricamento