Vandali devastano scuola elementare, la Zisa reagisce: "Rimetteremo tutto a posto"

Muri imbrattati, estintori svuotati e arredi distrutti. Ad accorgersi delle incursioni a pochi giorni dall'inizio dell'anno scolastico il personale e la preside. Altadonna: "Un atto ingiustificabile. Con un gruppo di cittadini cercheremo di salvare il più possibile"

I muri imbrattati con la vernice colorata, gli estintori svuotati lungo i corridoi, gli armadi e gli arresti distrutti a pochi giorni dall’avvio dell’anno scolastico. Sembra lo scenario di un film post apocalittico e invece sono le classi e gli uffici della scuola dell’infanzia Pascoli di piazza Zisa dopo la visita (forse più di una) di un gruppo di vandali. Ad accorgersene il personale e la dirigente scolastica Francesca Lo Nigro che hanno dovuto affrontare una doppia amarezza: parte del materiale didattico era stata acquistata dai docenti che si erano autotassati per garantire che tutto funzionasse al meglio per la prima campanella dell’anno.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"E’ un atto ingiustificabile - dice il consigliere della quinta circoscrizione Salvo Altadonna - perché senza alcun senso se non quello di unico modo che molti ragazzi hanno per sopperire alla noia e alla mancanza di stimoli positivi. Ogni qualvolta questi eventi si ripetono sento un certo senso di sconfitta come docente. E' necessario fare un appello alle famiglie affinché possano instillare nei figli il senso di laica sacralità della scuola. Noi faremo la nostra parte, domani con altri cittadini della Zisa ripuliremo le aule cercando di salvare il più possibile. Un appello, inoltre, all'amministratore comunale - conclude - affinché prima dell'inizio delle attività possa contribuire ad acquistare nuovamente il materiale vandalizzato".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mazzette per pilotare appalti da 600 milioni, trema la sanità siciliana: 10 arresti

  • Tragedia per una mamma palermitana: bimbo di 10 anni muore incastrato in un cassonetto per indumenti

  • L'incidente di Bonagia, lacrime a "Dallas": morto diciottenne

  • E' subito folla alla Vucciria, Taverna Azzurra quasi come in periodo "pre-Covid"

  • Coronavirus, finalmente ci siamo: per la prima volta zero contagi in Sicilia

  • Fallito attentato all'Addaura, la rivelazione: "Ecco chi tradì Giovanni Falcone"

Torna su
PalermoToday è in caricamento