menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vernice, schiuma e resti di cibo: vandalizzata la scuola Montalcini a Borgo Nuovo

Il commento del sindaco Orlando: "Un fatto inquietante che richiama all'impegno certamente tutte le istituzioni, ma che allo stesso tempo richiede una risposta forte della comunità del quartiere"

Vernice colorata sui muri, schiuma bianca degli estintori, resti di cibo ovunque e materiale didattico distrutto. Raid vandalico all'istituto comprensivo Rita Levi Montalcini del quartiere Borgo Nuovo. A lanciare l'allarme sono stati i collaboratori scolastici che questa mattina hanno trovato le aule in questo stato.

"Un nuovo gravissimo atto vandalico - ha commentato il sindaco Leoluca Orlando e l'assessore alla Scuola Giovanna Marano - apparentemente compiuto unicamente per distruggere beni e per impedire che la scuola possa iniziare regolarmente. Non si spiega altrimenti quanto avvenuto al plesso Montalcini di Borgo Nuovo, dove ai danni anche all'impianto di videosorveglianza, non è seguito alcun furto. Un fatto inquietante che richiama all'impegno certamente tutte le istituzioni, compresi l'Ufficio scolastico regionale e il Governo nazionale, ma che allo stesso tempo richiede una risposta forte della comunità del quartiere, perché le vittime di questi atti criminali sono i bambini e le bambine di Borgo Nuovo".

"Il raid alla scuola Levi Montalcini di Borgo Nuovo è un vergognoso attacco ai diritti di tutti i bambini e le bambine, in primis quello di ricevere istruzione ed educazione, di crescere in uno spazio accogliente e costruito apposta per loro. Siamo vicini alla preside Marina Venturella ed esprimiamo solidarietà a tutte le insegnanti e ai docenti, certi che il rapporto di collaborazione con il quartiere e le famiglie, costruito nel tempo, innescherà subito una reazione positiva. Bisogna reagire con determinazione per ripartire al più presto, vista l'imminente riapertura delle scuole, ancora più sentita dopo il lungo lockdown. Chi ha colpito la scuola ha voluto colpire l'intera comunità",  hanno dichiarano i consiglieri comunale di Sinistra Comune, Barbara Evola, Fausto Melluso, Katia Orlando e Marcello Susinno.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento