rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca Cruillas / Via Salerno

Cruillas, i vandali entrano nella palestra della scuola e svuotano gli estintori

La preside dell'istituto di via Salerno, Maria Rosa Caldarella, ha pubblicato sui social le foto per mostrare i danni e un commento amaro: "Ogni volta che la scuola viene sporcata o usata come immondezzaio, state calpestando i vostri figli e il loro futuro"

"Sono molto arrabbiata non per i danni fatti alla scuola, ma per i danni che il quartiere fa ai propri figli. Ogni volta che la scuola viene danneggiata, sporcata, usata come immondezzaio, state calpestando i vostri figli, distruggendo il posto in cui loro possono avere la possibilità di cambiare la loro vita, di ottenere quella cultura che gli permetterà di fare un lavoro onesto, di realizzare i loro sogni". È il commento duro e pieno di rammarico di Maria Rosa Caldarella, preside dell’istituto comprensivo Cruillas di via Salerno dove questa mattina il personale ha dovuto ripulire quanto lasciato dai vandali dopo l'ultima incursione. L’episodio è stato denunciato alle forze dell’ordine che hanno avviato le indagini e acquisito le immagini di alcune telecamere che potrebbero aver inquadrato i responsabili. 

"Hanno forzato e divelto - continua la dirigente scolastica - le porte dei camerini, danneggiato il materiale sportivo, sparpagliando su tutto il pavimento la polvere degli estintori. Hanno mangiato e fumato sul pavimento. Mi chiedo come sia possibile non capire che la scuola è il bene più prezioso che possa essere donato ai propri figli. Nonostante la grande amarezza per ciò che è accaduto, voglio ancora sperare che coloro che abitano questo quartiere, soprattutto i genitori dei miei alunni, possano essere un esempio di rispetto del bene pubblico e che possano collaborare con la scuola nell'educare i propri figli - conclude - ad essere uomini e donne perbene, senza difendere comportamenti scorretti e aggressivi".

Vandali scuola Ics Cruillas 5-2

La Flc Cgil Palermo esprime la sua solidarietà alla preside e alla comunità scolastica per i danni subiti alla palestra della scuola a causa di un raid vandalico. "La scuola - dichiara il segretario generale Fabio Cirino - ha subito un grave danno. Come ha denunciato la dirigente scolastica, alla quale l'Flc Cgil Palermo esprime la sua vicinanza, condividendo il sentimento di amarezza e di rabbia, sono state forzate e divelte le porte della palestra, forzati i camerini e danneggiato il materiale sportivo. È stato anche aperto l'estintore, rovinando e macchiando il pavimento. Oltre all'immondizia che gli incivili lasciano davanti ai cancelli della scuola".

"Un atto che condanniamo fortemente. La situazione - aggiunge Cirino - è ormai diventata insostenibile per tante scuole di Palermo, soprattutto nelle periferie, bersaglio di furti e di atti aggressivi continui, che aggravano le condizioni già difficili vissute in questo periodo dalle istituzioni scolastiche per la pandemia. Proviamo grande sconforto per questi atteggiamenti di inciviltà che penalizzano sopratutto gli studenti, figli, fratelli dello stesso quartiere, che a scuola si preparano per il loro futuro. La scuola va rispettata e tutelata: è il posto dove i giovani crescono, studiano, costruiscono il loro percorso di vita e di lavoro. Distruggendo e privando gli studenti dei loro spazi vitali, si fa un male alla scuola, che è un bene di tutti oltre ad essere punto di riferimento per tante istanze del quartiere. Chiediamo protezione per questa scuola - conclude - e di intensificare la sorveglianza sul territorio, facendo sentire agli studenti, agli insegnanti, ai genitori la vicinanza delle istituzioni".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cruillas, i vandali entrano nella palestra della scuola e svuotano gli estintori

PalermoToday è in caricamento