menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Padre Garau

Padre Garau

Ciaculli, vandali in azione nel bene confiscato gestito da Don Garau

Ignoti sono entrati nel centro studi "La Vita è bella" e dopo aver divelto e distrutto le porte hanno messo a soqquadro le stanze. E' la terza volta in pochi mesi. Il parroco: "Vanno contro i loro stessi figli"

Ci risiamo. Vandali in azione nel centro studi di Ciaculli “La Vita è bella”. Ignoti sono entrati al primo piano dello stabile, che sorge in un terreno confiscato alla mafia ed è gestito dall'associazione Ius Vitae del parroco antimafia Antonio Garau e hanno devastato i locali. Dopo aver divelto e distrutto le porte hanno messo a soqquadro le stanze. Si tratta del terzo atto vandalico in poco più di due mesi. Il 2 marzo era stato messo a segno un atto intimidatorio contro il centro per l'infanzia "Oretolandia" di via Decollati”. Degli sconosciuti rubato del carburante dall'auto dell'associazione.

“Vorrei che gli autori di simili gesti - dice all'Adnkronos don Garau - si rendessero conto che queste sono azioni che fanno contro i loro stessi figli. Mi auguro che in chi ha commesso il raid resti l'amarezza di un gesto che offende i bambini, a cui questi locali sono destinati”. Vicinanza al parroco antimafia arriva dal portavoce di Italia dei Valori e candidato a sindaco di Palermo, Leoluca Orlando. “Esprimo la mia solidarietà al Centro studi Ius Vitae di Ciaculli e a Don Antonio Garau - dice - per l'assurdo e vile gesto di vandalismo che cerca di colpire una presenza importane della nostra città, volta a promuovere la legalità dei diritti”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento