Valledolmo, presentazione del calendario 2021

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Nel pomeriggio del 14 agosto 2020, nella splendida cornice della Chiesa Maria SS. della Purità di Valledolmo, dopo la S. Messa e il canto del Magnificat nei Primi Vespri della Solennità della Assunzione della Beata Vergine Maria, si è proceduto alla presentazione del Calendario Valledolmo 2021, LaudatoSì….per la fede, le tradizioni e per la natura che ci circonda, da una idea nata a Pietro Calogero La Monica, che fa parte della Fraternità dell’Ordine Francescano Secolare, in piena armonia con don Sandro Orlando, Parroco della Parrocchia Immacolata e con la Ministra della Fraternità locale Antonella Civiletto.

Questa iniziativa si inserisce nell’ambito della ricorrenza del 175° Anniversario dell’inizio della costruzione della Chiesa Maria SS. della Purità, evento per il quale la Penitenzieria Apostolica ha concesso l’Indulgenza Plenaria che si può lucrare, alle solite condizione, fino al 31 ottobre 2020. Lo spunto per la realizzazione del Calendario è venuto dal Cantico delle Creature di San Francesco d’Assisi, tanto è vero che per ogni mese dell’anno è riportata una strofa del Cantico e dall’ Enciclica Laudato Sì di Papa Francesco del 24 maggio 2015. Proprio quest’anno il Santo Padre Francesco nel 5° anniversario della pubblicazione dell’Enciclica, ha indetto un anno speciale sulla cura della Casa Comune. Ogni mese del calendario è arricchito da 10 foto di autori diversi, di numerosi concittadini, che ritraggono la bellezza del nostro territorio: piante, fiori, animali, panorami innevati; nonché le foto dei santi che si festeggiano nella Comunità valledolmese nel mese interessato, non mancano i richiami alle nostre antiche tradizioni tipo la cuccìa per santa Lucia, i pani di cena per Pasqua, la tavola di San Giuseppe, la tavola degli “apostoli” che viene allestita nelle tre Confraternite maschili il Giovedì Santo ecc. Nel mese di Gennaio troviamo un breve messaggio di San Giovanni Paolo II, perché anche lui durante il suo lungo pontificato più volte ha richiamato l’umanità intera a rispettare e custodire con cura il creato, a seguire il mese di Febbraio si apre con il primo punto della Enciclica Laudato Sì di Papa Francesco e poi, nei mesi a seguire una strofa del Cantico delle Creature.

L’ultima pagina si chiude con la preghiera per la nostra terra sempre di Papa Francesco. Questa iniziativa vuole essere occasione per dare un messaggio forte per la salvaguardia del creato tanto a cuore a Papa Francesco, ai Vescovi e a tutto il mondo Francescano.Vuole, altresì, essere un invito forte per tutti gli abitanti del pianeta e in particolare per la nostra comunità ad avere maggiore cura della nostra madre terra. Di solito il calendario, nella nostra cultura, viene appeso nella stanza più frequentata tipo in cucina, così diventa compagno silenzioso dei nostri giorni, ma nello stesso tempo ci invita non solo a celebrare la festa, ma anche ad avere cura del creato nelle semplici attenzioni tipo risparmio energetico, consumo d’acqua, rispetto per gli animali, di attenersi alla raccolta differenziata e cosa ancora più importante educare le nuove generazioni ad avere cura del creato che ci circonda. Infine, il Calendario 2021, vuole essere un “messaggero” di pace, simboleggiato anche dall’albero d’ulivo della copertina. Con il saluto tipico francescano” Pace e bene”, auguri per il nuovo anno 2021 fin da ora!! Pietro Calogero La Monica

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento