Cronaca

Al Museo Salinas i vaccini tra statue, sarcofagi e altre meraviglie dell’antichità

L'iniziativa della Regione per coniugare salute, bellezza e cultura: il 24 giugno, dalle 18 a mezzanotte, per tutti coloro che si prenoteranno, sarà possibile immunizzarsi nella struttura di piazza Olivella e ricevere un biglietto omaggio per l’entrata e la visita

Vaccinarsi tra statue, sarcofagi e altre meraviglie dell’antichità. Al Museo Salinas di Palermo arriva “VACCINArte, scopri, emozionati e vaccinati”, l’iniziativa della Regione Siciliana per coniugare salute, bellezza e cultura. Il 24 giugno, dalle 18 a mezzanotte, per tutti coloro che si prenoteranno, sarà possibile immunizzarsi al polo museale di piazza Olivella e ricevere un biglietto omaggio per l’entrata e la visita. 

Basta fissare il proprio appuntamento a questo link: https://www.coopculture.it/vaccinarte.cfm. E' possibile prenotarsi da oggi, mercoledì 16 giugno, fino a esaurimento posti e comunque non oltre le ore 12 del 24 giugno. All’utente, che dovrà portare con se la tessera sanitaria, verrà indicato l’orario di ingresso al museo, che andrà rigorosamente rispettato per evitare assembramenti. I partecipanti avranno, come da prassi, un colloquio con il medico prima dell’iniezione, in uno dei suggestivi chiostri del Salinas. Dopodiché vaccino e quindici minuti di attesa, ammirando i resti monumentali dei templi di Selinunte e le altre sale espositive. 

Nel rispetto delle normative anti Covid, potranno accedere solo 40 persone ogni ora, per un totale di 240 fortunati che avranno l’opportunità di immunizzarsi in un luogo di cultura dal fascino senza tempo. “Bellezza e nutrimento culturale sono validi incentivi al vaccino – dichiara il commissario Covid della Città metropolitana di Palermo, Renato Costa -. Noi, nel nostro piccolo, abbiamo cercato di rendere l’hub della Fiera del Mediterraneo un luogo appetibile anche esteticamente. Al padiglione 20A abbiamo allestito una mostra di acquerelli. A maggio abbiamo inaugurato ‘Risorgiamo Italia’, la mostra del fotoreporter Igor Petyx, visibile solo a chi viene a vaccinarsi in Fiera. Stavolta, grazie alle energie messe in campo dalla Regione e alla disponibilità del Museo Salinas, offriamo la possibilità di uno splendido viaggio nella storia. Un’occasione che vorremmo fosse tutt’altro che unica: ci piacerebbe ripeterla, perché siamo certi che la gente apprezzerà. Non si può non apprezzare la bellezza”. 

“VACCINArte, scopri, emozionati e vaccinati” è un’iniziativa congiunta tra l’assessorato regionale alla Salute e quello dei Beni culturali e dell’Identità siciliana. Vede coinvolti i tre commissari all’emergenza Covid di Palermo, Catania e Messina. La città dello Stretto è stata la prima a partire il 10 giugno, al Museo regionale di Messina. Il 17 sarà la volta di Catania con il Museo Diocesano. Quello palermitano sarà l’appuntamento di chiusura di “VACCINArte”. 

Nella fascia oraria 18-24 l’ingresso al Salinas sarà riservato solo a chi verrà a immunizzarsi. Non solo ingresso gratuito ma anche un gruppo di archeologi ad accogliere i visitatori immunizzati e rispondere alle loro domande e curiosità: un omaggio che il più antico museo siciliano vuole rendere a chi sceglierà questa affascinante location per il vaccino. 

“Ringrazio l’assessore Alberto Samonà e il dirigente generale Sergio Alessandro per aver voluto iniziare dal Salinas questa sperimentazione dei luoghi della cultura palermitani utilizzati come hub vaccinali - dichiara la direttrice del museo Caterina Greco -. Il sollievo psicologico del vaccino si unisce così all’esperienza della cultura, dell’arte e della bellezza, da godere nel più antico museo della Sicilia”.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al Museo Salinas i vaccini tra statue, sarcofagi e altre meraviglie dell’antichità

PalermoToday è in caricamento