Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | Voglia di normalità batte diffidenza, successo in Fiera: "In un'ora fatti 500 vaccini AstraZeneca"

Tante adesioni all'iniziativa voluta dalla Regione dedicata alla fascia 60-79 anni. In poche ore, in tutti gli hub regionali, sono già state somministrate oltre tremila dosi (rispetto alle 2.464 di tutta la giornata di ieri). Disagi per i soggetti fragili e per chi si era prenotato per la seconda dose: "Dovevano predisporre più medici per Pfizer"

 

Si profila un grande successo all'Open weekend, l’iniziativa voluta dal governo Musumeci per accelerare la campagna di vaccinazione contro il Covid coinvolgendo i cittadini dai 60 ai 79 anni. In poche ore, stamane, sono già state somministrate oltre tremila dosi di Astrazeneca (rispetto alle 2.464 di tutta la giornata di ieri). Fino a domenica in 66 Hub e Centri dell’Isola sarà possibile vaccinarsi anche senza prenotazione. Buona l’affluenza, nelle numerose strutture sparse nelle nove province, soprattutto per il target 60-65 anni, per il quale fino a ieri non era ancora possibile registrarsi sulla piattaforma di Poste italiane.

“L’iniziativa è pienamente riuscita - dichiara Renato Costa, commissario all’emergenza sanitaria nella Città metropolitana di Palermo -. Lo dimostrano già i numeri parziali, aggiornati alle 17,30 del primo giorno di open weekend alla Fiera: 1180 somministrazioni di questo vaccino in sole nove ore è un vero record per la Fiera del Mediterraneo, considerando che, in genere, qui ci attestiamo su
una media di 400-500 inoculazioni giornaliere di AstraZeneca. Stiamo ricostruendo la fiducia in un vaccino finito al centro delle polemiche e che invece è un alleato prezioso nella lotta alla pandemia. I cittadini sanno che i casi di trombosi sono rarissimi: oggi hanno dimostrato di non avere paura”. L’Agenzia europea per i medicinali (Ema) ha individuato e analizzato 86 casi di trombosi su 25 milioni di vaccinati con AstraZeneca. Sempre secondo dati Ema, questo vaccino causa lo 0,0004% di trombosi, cioè quattro su un milione di somministrazioni. Il Coronavirus, invece, è all’origine del 16,5% di casi di trombosi tra chi contrae l’infezione.
 
Così Musumeci: "L'iniziativa è un modo per mettere al sicuro i siciliani e utilizzare le centomila dosi di vaccini già disponibili nell’Isola". Il vaccino somministrato è AstraZeneca, del quale al momento c’è il maggior numero di dosi disponibili. Tutti gli utenti possono contare su un’attenta valutazione medica prima dell’immunizzazione, per capire se sussistono controindicazioni in base a particolari problemi di salute. Per tutti i cittadini che non possono recarsi presso i punti vaccinali è comunque assicurata già la possibilità di prenotare la vaccinazione dal portale Costruiresalute.it e Siciliacoronavirus.it.

Il dipartimento Sanità raccomanda di munirsi di tessera sanitaria e di compilare la modulistica necessaria prima della vaccinazione. I moduli sono scaricabili da Costruiresalute.it e Siciliacoronavirus.it. Questi i Centri disponibili per provincia: Agrigento, 11; Caltanissetta, 2; Catania, 9; Enna, 4; Messina, 5; Palermo, 16; Ragusa, 3; Siracusa, 7; Trapani, 9.

Potrebbe Interessarti

Torna su
PalermoToday è in caricamento