Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

La "vaccinazione di prossimità" prosegue nel weekend: l'Asp e l'esercito fanno tappa in altri tre comuni

Sabato il camper a Polizzi Generosa e Castellana Sicula, mentre domenica a Gangi. Il direttore generale dell'Asp Faraoni: "Sono già 53 i centri raggiunti con alte percentuali di adesioni over 60. La gente preferisce non spostarsi per immunizzarsi"

L’Asp di Palermo nel weekend raggiungerà altri tre nuovi Comuni per vaccinare la popolazione. Prosegue la vaccinazione di prossimità che domani, sabato 3 luglio, farà tappa a Polizzi Generosa e Castellana Sicula e domenica 4 a Gangi. Programmata anche la somministrazione delle seconde dosi a San Mauro Castelverde, domani, e a Castronovo di Sicilia e Gratteri, lunedì 5 luglio. L'iniziativa avviata sin dai primi giorni di maggio, quando ancora la somministrazione del siero non era aperta a tutte le fasce d’età, sta avendo molto successo: sono ben 53, finora, i Comuni che l’Azienda sanitaria del capoluogo ha raggiunto, consentendo a tutti di ricevere le dosi di siero a due passi da casa. Anche l’adesione è stata buona. "I sindaci - ha detto il direttore generale dell’Asp di Palermo, Daniela Faraoni - sono stati al nostro fianco in una straordinaria opera di sensibilizzazione. La gente ha gradito l’iniziativa come dimostrano gli esempi di Sclafani Bagni, Ustica, Isnello, Campofelice di Fitalia e Campofiorito che hanno tra le più alte percentuali di adesioni di over 60 in Sicilia”.

L'Asp ha raggiunto i Comuni più lontani dal capoluogo, iniziando in un fine settimana di maggio da Contessa Entellina, Giuliana, Chiusa Sclafani, Bisacquino e Campofiorito per poi estendere l’intervento a tutti gli altri centri. "La pandemia - continua Faraoni - ha modificato l’organizzazione sanitaria spostandone il baricentro di intervento: non più un’organizzazione in attesa di ricevere il cittadino, ma una organizzazione che si muove alla ricerca della relazione con l’utente per prendersi carico di esso ed evitando quanto più possibile mobilità e quindi anche contatti e quindi anche possibili contagi". 

Nella provincia di Palermo, la vaccinazione di prossimità è stata possibile grazie alla piena e completa sinergia con i medici di medicina generale e continuità assistenziale e ai medici e agli infermieri dei nuclei di vaccinazione mobili della Difesa che operano nell’ambito dell’operazione Eos, fortemente voluta dal Ministro della Difesa e condotta sotto l’egida del Comando operativo di vertice interforze. 

“E’ una squadra - ha detto Daniela Faraoni – che lavora all’unisono per raggiungere prima possibile l’obiettivo dell’immunità di gregge. L’esperienza maturata in questi giorni ci conferma che la gente preferisce non spostarsi per vaccinarsi. E in quest’ottica anche i punti vaccinali gestiti dall’Asp e distribuiti in tutta la provincia hanno risentito in maniera ridotta del recente calo di adesioni. Proseguiremo su questa strada, coinvolgendo quotidianamente altri comuni nei quali, comunque, torniamo per somministrare anche le seconde dosi”.

I 53 Comuni finora raggiunti sono Alia, Alimena, Aliminusa, Baucina, Belmonte Mezzagno, Bisacquino, Blufi, Bolognetta, Bompietro, Caccamo, Caltavuturo, Campofelice di Fitalia, Campofiorito,  Camporeale, Carini, Castelbuono, Castronovo di Sicilia, Cefalà Diana, Cerda, Chiusa Sclafani, Ciminna, Cinisi, Contessa Entellina, Corleone, Geraci Siculo, Giardinello, Giuliana, Godrano, Gratteri, Lampedusa e Linosa, Lercara Friddi, Marineo, Mezzojuso, Monreale, Montemaggiore Belsito, Palazzo Adriano, Partinico, Piana degli Albanesi, Prizzi, Roccamena, Roccapalumba, San Mauro Castelverde, Santa Cristina Gela, Sciara, Scillato, Sclafani Bagni, Ustica, Termini Imerese, Valledolmo, Ventimiglia di Sicilia, Vicari, Villabate e Villafrati.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La "vaccinazione di prossimità" prosegue nel weekend: l'Asp e l'esercito fanno tappa in altri tre comuni

PalermoToday è in caricamento