Covid, Macchiarella e Inzerillo: "Priorità alla vaccinazione dei lavoratori delle partecipate"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"Le categorie professionali di cui fanno parte gli addetti delle società in house dei Comuni, che svolgono servizi di interesse pubblico, quali ad esempio operai, tecnici manutentori, autisti, addetti allo spazzamento, che lavorano con alta frequenza a contatto di altri soggetti o materiali potenzialmente infetti, abbiano una corsia prioritaria per le vaccinazioni".

Lo dice Domenico Macchiarella, vicepresidente Amg Energia, che aggiunge: "Al momento non sono previsti dei programmi di vaccinazione inzerillo-4 con una fascia di prelazione dedicata a queste categorie, ma è una visione miope dell’emergenza. E’ necessario ed opportuno prevedere uno step di somministrazione dei vaccini a tutti i dipendenti operativi delle società partecipate che si occupano direttamente di attività che li espongono a questi rischi, esattamente come si sta facendo con gli operatori sanitari. Senza contare che i numerosi casi di Covid accertati in questi mesi all’interno di queste categorie hanno messo in crisi anche l’organizzazione aziendale delle turnazioni e la programmazione degli interventi a causa della improvvisa indisposizione dei lavoratori che hanno contratto il visus e dei colleghi che vi erano a stretto contatto". 

Gli fa eco il consigliere comunale Gianluca Inzerillo (Sicilia Futura-Italia), che conclude: "E' un dato di fatto che a distanza di più di un anno dall’inizio dell’emergenza da pandemia, abbiamo esposto i lavoratori delle società partecipate ad un livello di rischio troppo alto, bisogna intervenire con l’assessorato regionale alla Sanità per fare inserire queste categorie tra quelle che possono essere vaccinate nella primissima fase del programma".

Torna su
PalermoToday è in caricamento