"Nel suo ristorante 160 chili di cibo in pessimo stato": donna denunciata a Ustica

Nel mirino dei carabinieri è finito l'Ariston: la titolare della struttura, una 45enne, è stata deferita in stato di libertà con l’accusa di detenzione per la vendita di alimenti in cattivo stato di conservazione

Il blitz dei carabinieri

E' di una denuncia e di 160 chili di cibo sequestrato il bilancio dell'operazione messa a segno dai carabinieri della stazione di Ustica (supportati dai Nas di Palermo). I militari nel corso di un servizio finalizzato al controllo delle strutture di ristorazione sull’isola, hanno eseguito una verifica in un esercizio commerciale in via Della Vittoria, il ristorante Ariston.

La titolare della struttura, una 45enne, è stata deferita in stato di libertà, con l’accusa di detenzione per la vendita di 160 chili di alimenti che i carabinieri hanno definito in "pessimo stato di conservazione".

"Nel corso dell’ispezione - dicono i carabinieri - sono state rilevate inadeguatezze igienico sanitarie e sono state elevate sanzioni amministrative per mille euro in quanto la merce era priva delle indicazioni relative alla tracciabilità. La struttura è stata segnalata all’Asp di Palermo per le verifiche di competenza".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparso da oltre un giorno, 29enne trovato morto sotto il ponte di via Oreto

  • Incidente alla Favorita, auto si schianta contro un albero: un morto e una ferita grave

  • Calcio palermitano in lutto, è morto Carmelo Bongiorno

  • Reddito di cittadinanza, parte la fase 2: i lavori socialmente utili diventano obbligatori

  • Blitz antimafia a Belmonte Mezzagno, quattro arresti: "In carcere il nuovo capo"

  • Spopola a Palermo la truffa dello specchietto: "Piovono segnalazioni..."

Torna su
PalermoToday è in caricamento