Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

Paura a Ustica, prima il boato poi la colonna d'acqua dal mare: scattano i divieti

Un forte rumore è stato avvertito nella zona del porto mentre nell'area della piscina naturale è stata segnalata una crescita di alghe anomala per il periodo, accompagnata da un intenso odore di zolfo

Ustica - foto archivio

Scattano i controlli e i divieti nell'isola di Ustica dopo alcuni fenomeni che si sono verificati in questi giorni: un boato è stato avvertito nella zona del porto a Cala Santa Maria e alcuni pescatori hanno visto alzarsi una colonna d'acqua. Sono stati disposti accertamenti e la zona è stata interdetta per le immersioni.

Dall'altro lato dell'isola, nella zona della piscina naturale, a preoccupare è la presenza anomala di alghe accompagnata da un forte odore di zolfo. Il sindaco Salvatore Militello ha emesso un'ordinanza di divieto di balneazione. "Abbiamo notato una crescita di alghe non normale per il periodo e un intenso odore di zolfo - dice il primo cittadino - Sappiamo che Ustica è un'isola vulcanica e per questo ho già incaricato alcuni tecnici di verificare cosa sta avvenendo. Sono in contatto anche con l'istituto nazionale di geofisica e vulcanologia per cercare di comprendere se hanno rilevato qualche piccola scossa nella zona del porto dove diversi residenti mi hanno raccontato del boato e dell'acqua che si sarebbe alzata dal mare".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Paura a Ustica, prima il boato poi la colonna d'acqua dal mare: scattano i divieti

PalermoToday è in caricamento