menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Si affaccia dalla finestra con una pistola (giocattolo) in mano, paura in piazzale Ungheria

I residenti hanno temuto che l'arma potesse essere vera e hanno allertato la polizia. L'uomo - un 52enne romano non nuovo a episodi del genere - era ospite in un b&b. Ma quando sono arrivati gli agenti aveva già lasciato la sua camera

Momenti concitati ieri pomeriggio in piazzale Ungheria. A far scattare l'allarme un uomo affacciato alla finestra di un b&b con una pistola in mano. Alcuni residenti hanno avvisato la polizia. Ma quando gli agenti delle volanti dell’Upgsp e delle squadre dell’Uopi, l’Unità operativa di primo intervento, sono arrivate sul posto dell'uomo non c'era più traccia. Dopo aver chiesto informazioni al titolare della struttura ricettiva sono entrati nella stanza dove effettivamente è stata trovata un'arma, che però si è rivelata essere una pistola giocattolo a piombini.

Dopo ulteriori indagini si è scoperto che si trattava dello stesso uomo - un 52enne romano - che pochi mesi fa, precisamente lo scorso 22 aprile, aveva chiamato la polizia annunciando un suicidio ma non prima di "aver fatto una strage". All'epoca il 52enne era stato rintracciato in piazza San Domenico e poi sottoposto ad accertamenti per un possibile trattamento sanitario obbligatorio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento