I vicini non lo vedono da giorni e chiamano la polizia, uomo trovato morto in casa

Intervento dei vigili del fuoco in via Sequenza, traversa di corso Calatafimi. Sul posto anche i sanitari del 118 e il medico legale che ha constatato il decesso di un 61enne. Un residente: "Tutine e dispositivi di protezione lasciati sul marciapiede"

I vicini non lo vedevano da giorni e quando hanno iniziato a sentire un odore nauseabondo provenire dalla sua casa, al piano terra di una palazzina di cinque piani, hanno chiamato polizia e vigili del fuoco. Così ieri un uomo di 61 anni è stato trovato morto all’interno della sua abitazione in via Giuseppe Sequenza, traversa di corso Calatafimi.

All’interno di un garage trasformato in abitazione sono intervenuti anche i sanitari del 118 e il medico legale il quale ha constatato il decesso dell’uomo che sarebbe avvenuto almeno a 24 ore prima e sarebbe riconducibile a cause naturali. La salma - racconta un vicino - è rimasta dentro casa fino a mezzanotte inoltrata, in attesa dell'arrivo delle onoranze funebri.

"Mi spiace per l’accaduto ma c’è anche un’altra cosa da annotare. Qualcuno tra chi è intervenuto ieri - spiega Luigi S. - aveva una tuta e altri dispositivi di protezione individuale, che dopo il sopralluogo ha abbandonato sul marciapiede, all’esterno del garage, praticamente in mezzo alla strada (foto allegata, ndr). Ritengo che ciò non sia accettabile".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: Sicilia diventa zona gialla

  • Sicilia in zona gialla: cosa si può fare e cosa no dal 29 novembre

  • Coronavirus, divieto di spostamenti tra regioni valido anche per quelle in area gialla

  • L'esito dell'autopsia sul corpo della piccola Marta: "E' stata stroncata da un malore"

  • Covid, Musumeci firma nuova ordinanza: bar e ristoranti aperti dalle 5 alle 18, ok ai negozi nei festivi

  • Annientata la Cupola di Cosa nostra: arrivano 46 condanne, inflitti oltre 4 secoli di carcere

Torna su
PalermoToday è in caricamento