Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca Partanna-Mondello / Via Lorenzo Landolino

Panico a Partanna: sfugge al Tso e si nasconde in chiesa, poi minaccia il prete con un coltello

Un 39enne che si trovava in casa sua è riuscito a liberarsi dalla presa della polizia municipale e del personale sanitario. Correndo ha percorso oltre 500 metri ed è entrato nella parrocchia di Santa Maria degli Angeli scatenando il caos

Via Landolino, la chiesa Santa Maria degli Angeli di Partanna

Pur di sfuggire al trattamento sanitario obbligatorio è scappato di casa e si è rifugiato in una parrocchia, a Partanna, seminando il panico con un coltello tra le mani. Oggi pomeriggio la polizia è riuscita a bloccare all’interno della chiesa di Santa Maria degli Angeli di via Landolino un uomo di 39 anni poi immobilizzato e portato in ospedale.

Secondo una prima ricostruzione l’uomo, che si trovava all’interno della sua abitazione in via Timeo, ha sin da subito opposto resistenza alla procedura sanitaria. Approfittando forse di un momento di distrazione è riuscito a liberarsi dalla presa degli agenti, è uscito in strada e ha cominciato a correre percorrendo più di 500 metri nella speranza di far perdere le proprie tracce.

Durante la fuga avrebbe notato una porta della chiesa aperta e avrebbe deciso di entrare nell'edificio. Quindi si sarebbe diretto verso il sacerdote minacciando sia lui sia i presenti. A seguito della segnalazione del fuggitivo sul posto sono intervenuti i poliziotti del commissariato San Lorenzo che sono riusciti con non poca difficoltà a disarmarlo, immobilizzarlo e portarlo a Villa Sofia.

Non sono note le ragioni per le quali l’uomo avrebbe dovuto essere sottoposto al trattamento sanitario obbligatorio. La posizione del 39enne è ora al vaglio degli investigatori che hanno ascoltato il racconto dei testimoni per ricostruire la dinamica dei fatti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Panico a Partanna: sfugge al Tso e si nasconde in chiesa, poi minaccia il prete con un coltello

PalermoToday è in caricamento