rotate-mobile
Sabato, 4 Dicembre 2021
Cronaca

L'università taglia le tasse: azzerata la retta per le fasce più basse

L'Ateneo ha approvato il nuovo regolamento. Livellate le tasse per le fasce intermedie e alzate lievemente quelle per le fasce alte. Il rettore Micari: "In totale gli studenti pagheranno 3,5 milioni in meno"

L’Università degli Studi di Palermo taglia le tasse: approvato il nuovo regolamento sulla contribuzione studentesca. L'ateneo ha operato una più equilibrata redistribuzione dei contributi azzerando le tasse per le fasce di reddito più basse, livellando quelle per le fasce intermedie e incrementando lievemente quelle per le fasce alte e per i settori a più elevato costo della formazione. 

"Oltre 18 mila studenti - dichiara il rettore dell’Università degli Studi Fabrizio Micari - vedranno diminuite o addirittura azzerate le tasse, con una riduzione media pro capite di oltre 300 euro. D’altra parte per la rimanente popolazione studentesca è stata effettuata una rimodulazione, in funzione del reddito e della tipologia dei corsi di studio che mediamente comporta un incremento inferiore a 100 euro per studente. Con questo intervento il volume complessivo della tassazione studentesca è inferiore di 3,5 milioni rispetto all’anno passato". 

Con il previsto contributo ministeriale l’ateneo otterrà il necessario equilibrio di bilancio. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'università taglia le tasse: azzerata la retta per le fasce più basse

PalermoToday è in caricamento