menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Università, nuove modalità per la prova finale delle lauree triennali

E d'ora in poi (per la prima volta) scatterà la consegna della “pergamena” già durante la cerimonia di proclamazione: "In tal modo verrà consentito ai neodottori di ricevere, senza le attese burocratiche del passato, la stampa del proprio titolo di studio"

L'Università degli Studi di Palermo semplifica le procedure amministrative e le modalità della prova finale di laurea per il conseguimento delle lauree di primo livello (triennali) da parte degli studenti, immatricolati a partire dall’anno accademico 2016/2017, che completano il ciclo di studi nella stagione corrente (2018/2019).

"Nell’ambito della dematerializzazione degli atti amministrativi, come già consolidato negli anni accademici precedenti, per partecipare alla prova finale lo studente deve presentare apposita domanda on line attraverso le procedure informatiche del Portale Studenti, evitando code ed attese presso le Segreterie Studenti per la consegna della documentazione cartacea - spiegano dagli uffici -. La prova finale di laurea consiste in una prova scritta o orale su tematiche definite preliminarmente dai relativi corsi di studio con una votazione in trentesimi da parte di una commissione esaminatrice, alla stessa stregua degli esami curriculari, in un’ottica di semplificazione per il completamento del percorso formativo e senza l’elaborazione e la discussione di un lavoro di tesi". 

In sede di sessione di laurea, la commissione, preso atto della carriera accademica dei laureandi e dei voti riportati nei singoli esami sostenuti per il conseguimento dei crediti formativi previsti dagli ordinamenti didattici dei corsi di studio, proclama i dottori con il voto finale di laurea ottenuto.  "Inoltre - spiegano - al fine di migliorare i servizi agli studenti, la sessione estiva di laurea dell'anno accademico corrente vede per la prima volta la consegna ai laureati triennali della “Pergamena” contestualmente alla cerimonia di proclamazione, consentendo in tal modo ai neodottori di ricevere, senza le attese burocratiche del passato, la stampa del proprio titolo di studio, che per studenti e famiglie rappresenta ancora oggi il simbolo del traguardo raggiunto".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento