Cronaca

"Il concorso non fu pilotato", assolto ex preside di Medicina

Alla sbarra Giacomo De Leo e i docenti Salvatore Novo e Alberto Balbarini. Il processo riguardava un presunto concorso truccato per un posto da ricercatore nel dipartimento di Cardiologia, bandito nel 2004 e svolto nel 2005

Sono stati assolti dalle accuse di falso e truffa, con la formula "perchè il fatto non sussiste", l'ex preside della facoltà di Medicina dell'Università Giacomo De Leo, Salvatore Novo, professore ordinario e direttore della scuola di specializzazione in Cardiologia dell'università del capoluogo, e Alberto Balbarini, docente di Malattie cardiovascolari all'Università di Pisa.

Il processo riguardava un presunto concorso truccato per un posto da ricercatore universitario nel Dipartimento di Cardiologia, bandito nel 2004 e svolto nel 2005.

Nonostante i reati loro contestati fossero tutti prescritti, il tribunale ha optato per l'assoluzione nel merito. I tre imputati erano difesi dagli avvocati Francesco e Giuseppe Crescimanno, Fabio Ferrara, Bartolomeo Romano e Tullio Padovani. 

L'inchiesta venne avviata dai pm di Bari che indagavano su una serie di concorsi truccati in diversi atenei italiani. Il gup del capoluogo pugliese si dichiarò incompetente, però, sulla vicenda palermitana e rinviò gli atti alla Procura.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Il concorso non fu pilotato", assolto ex preside di Medicina

PalermoToday è in caricamento