Dirigenti del Pd scrivono al rettore: "Installare distributori di assorbenti all'Università"

Aurora Ferreri e Gloria di Miceli annunciano l'invio di una lettera a Fabrizio Micari: "Per troppo tempo quella del ciclo mestruale ha rappresentato, e rappresenta ancora oggi, un tabù"

"In corrispondenza dell'inizio della Conferenza sul Bilancio di Genere prevista per questa settimana abbiamo scritto al Rettore di Palermo, Fabrizio Micari, per chiedere che anche l’ateneo palermitano, dopo l'Università Statale di Milano, possa dotarsi di distributori di assorbenti a prezzo calmierato, come passo concreto verso la lotta contro le disparità di genere". Così Aurora Ferreri, componente della direzione regionale del Pd Sicilia e Gloria di Miceli, componente della segreteria provinciale di Palermo, annunciano l'invio di una lettera al Rettore dell’Università di Palermo, Fabrizio Micari.

"Per troppo tempo quella del ciclo mestruale ha rappresentato, e rappresenta ancora oggi, un tabù e da diversi anni si porta avanti una lotta per l'eliminazione della Tampon Tax, che vuole gli assorbenti femminili equiparati ai beni di lusso, con un'Iva pari al 22% - scrivono nella lettera Ferreri e Di Miceli - si tratta di una questione di giustizia sociale, che andrebbe ad aiutare le tante ragazze presenti nella nostra Università, che siamo certe verrà sposata dal Magnifico Rettore che già in passato ha dimostrato grande sensibilità rispetto alle politiche di genere".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Nuovo Dpcm "spacca weekend" e spostamenti vietati: si cambia colore tra sabato e domenica?

  • Coronavirus, quasi duemila contagi in 24 ore: la Sicilia presto sarà "zona rossa"

  • Coronavirus, Musumeci chiede la zona rossa a Conte: "Altrimenti firmo io l'ordinanza"

  • Nuovo Dpcm: Governo conferma l'ipotesi dello stop all'asporto per i bar dopo le 18

  • La quindicenne costretta a prostituirsi: "Mi davano anche 150 euro a rapporto, ero un oggetto"

Torna su
PalermoToday è in caricamento