Cronaca Montegrappa-Santa Maria di Gesù / Via Ernesto Basile

Università, ricercatore palermitano premiato come "miglior relatore" dall'ateneo cinese Sisu

Il riconoscimento è andato a Giuseppe Paternostro, ricercatore di Linguistica italiana e collaboratore della Scuola di Lingua italiana per Stranieri, per la tesi "Gli anglicismi nella stampa italiana" dello studente Liu Sijie

Cerimonia di laurea in Cina

Riconicimento internazionale per Giuseppe Paternostro, ricercatore dell'università di Palermo di linguistica italiana e collaboratore della scuola di lingua italiana per stranieri. Ha ricevuto il premio come “Miglior relatore” dell'università Sisu di Chongqing (Cina) per la tesi “Gli anglicismi nella stampa italiana” dello studente Liu Sijie neolaureato dell’ateneo cinese.

Il lavoro di progettazione, raccolta materiali e redazione della tesi è iniziato e si è poi concretizzato durante il periodo di docenza di Paternostro presso il corso di italiano dell’università Sisu, chiamato come visiting professor di italianistica da settembre 2014 a gennaio 2015. E il 13 maggio otto docenti dell’università di Palermo hanno partecipato come relatori a una seduta di laurea della Sisu con la commissione insediata a Chongqing. Nove studenti cinesi del corso di italiano Sisu avevano completato le loro tesi di laurea durante la residenza presso l'ateneo di Palermo durante lo scorso semestre, sotto la guida dei relatori palermitani e con il supporto di facilitatori linguistici docenti ItaStra.

A tutti gli studenti la commissione ha riconosciuto un punteggio di laurea molto alto. Sul versante della mobilità internazionale, undici studenti dell'università di Palermo sono appena tornati da Chongqing dove, presso il dipartimento stranieri della Sisu, hanno seguito corsi di lingua cinese, e 22 studenti di italiano della Sisu sono già a Palermo o stanno per arrivare per studiare italiano a ItaStra e poi seguire i corsi universitari del semestre che inizierà a ottobre. Ma sono solo gli ultimi arrivi e partenze di una intensa collaborazione che a oggi registra una mobilità complessiva di oltre 100 studenti. Il riconoscimento al ricercatore Paternostro è un ulteriore risultato dell’accordo di mobilità internazionale tra l’università di Palermo e la sua scuola di lingua italiana per stranieri con l’università cinese, che in quattro anni ha prodotto numerose iniziative con il coinvolgimento diretto di studenti e docenti di entrambe le università.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Università, ricercatore palermitano premiato come "miglior relatore" dall'ateneo cinese Sisu

PalermoToday è in caricamento