Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca

Affitti in nero ad universitari: "Rivolgetevi ad Unione Inquilini"

L'appello lanciato da Rifondazione Comunista: "La casa deve essere un diritto e non un costo enorme"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Sono oltre una ventina gli affitti in nero individuati dalla Guardia di finanza a Palermo, nella stragrande maggioranza dei casi si tratta di immobili affittati a studenti universitari con canoni esorbitanti. Esiste oggi la possibilità, attraverso l'autoregistrazione del contratto d'affitto di trasformare un affitto in nero in un regolare contratto e di ridurre le spese di locazione di oltre l'ottanta per cento. L'Unione Inquilini ha già risolto con successo a Palermo diverse situazioni analoghe, riducendo canoni elevatissimi di oltre l'80% e dotando gli inquilini di regolare contratto di 4 anni più 4.

Invitiamo gli studenti universitari fuori sede e tutti i cittadini vessati da affitti costosissimi ed in nero, a rivolgersi allo stand dell'UNIONE INQUILINI, presente alla Festa di Liberazione dal 18 al 22 settembre, o a rivolgersi al  388 3005746. Siamo pronti, sostengono Giacomo Minore segretario provinciale dell'Unione Inquilini e Davide Ficarra Segretario provinciale di Rifondazione Comunista, a dare sostegno a tutti coloro che vogliono ribellarsi alla piaga degli affitti in nero. La casa deve essere un diritto e non un costo enorme ed impossibile da affrontare per i giovani precari e per i lavoratori.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Affitti in nero ad universitari: "Rivolgetevi ad Unione Inquilini"

PalermoToday è in caricamento