Unione italiana pedagogisti, Vincenzo Bussa eletto nuovo presidente regionale

Il docente e pedagogista sarà affiancato per il quadriennio 2020-2024 da Vincenza Verdiraimo come vicepresidente e da Antonio Fundarò

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Durante una partecipata assemblea dei soci dell’Unione italiana pedagogisti, per la Sicilia, svoltasi presso lo Studio clinico pedagogico Victor, è stato eletto il nuovo direttivo regionale e rinnovato l’intero assetto istituzionale dell’associazione. Il presidente, riconfermato anche per questo quadriennio 2020-2024, è Vincenzo Bussa, docente e pedagogista, che sarà affiancato da una giunta esecutiva costituita da Antonio Fundarò, docente e specialista pedagogista clinico, e Vincenza Verdiraimo (vicepresidente), anch’essa docente e pedagogista.

Il presidente, dopo essersi complimentato con la nuova squadra, ha esposto le future iniziative di carattere culturale e professionale da svolgere durante l’anno in corso. Vincenzo Bussa ha posto l’attenzione sui nuovi bisogni educativi speciali e la necessità di un “pedagogist day” e di un convegno regionale capace di promuovere la sensibilità del ruolo professionale dei pedagogisti e degli educatori nella formazione e nei servizi alla persona.

«L’Unione italiana pedagogisti è una associazione professionale diffusa su tutto il territorio nazionale che promuove e tutela la professione del pedagogista ai sensi della legge 4/2013» ha ribadito il professore Bussa, affermando tra l’altro che Uniped “è impegnata in diverse sedi per il riconoscimento di questa figura professionale, ha collaborato alla stesura del testo della proposta di legge 2565 che disciplina delle professioni di educatore professionale, educatore professionale sanitario e pedagogista”.

Uniped propone su tutto il territorio nazionale incontri e attività formative finalizzate alla diffusione e il riconoscimento della professione di pedagogista. In questa attività di promozione è inserita anche l’iniziativa che si intende realizzare a Palermo, nel corso del 2020, che vuole fare “il punto sullo stato dell’arte della pedagogia professionale nei diversi ambiti dei servizi alla persona. In autunno è previsto un secondo appuntamento in cui verranno approfondite le metodologie e gli strumenti di questa figura specialistica”, ha precisato il riconfermato presidente regionale.

Torna su
PalermoToday è in caricamento