Mategiocando in una scuola di Carini: "Un vero successo didattico e di partecipazione"

L’esperto Bussa: “Abbiamo attivato strategie didattiche innovative e di assoluto successo”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Si è concluso il laboratorio “Mategiocando” attivato presso l’istituto Comprensivo Renato Guttuso di Carini (nel plesso Vanni Pucci) e destinato agli alunni, delle classi quarte e quinte della scuola primaria. Il laboratorio è stato finanziato con i fondi del FSE, attraverso il PON rientrante nell’asse “Competenze di base. Star bene a scuola insieme”, codice progetto 10.2.2°-FSE PON-SI-2017-322. L’espetto del PON, il prof. Vincenzo Bussa, apprezzato pedagogista e autore di molteplici pubblicazioni di settore, ha affermato che “il progetto è stato basato sulla consapevolezza che l’approccio ludico, dinamico e interattivo intercetti la motivazione del bambino stimolandolo alla ricerca di strategie, ragionamenti e percorsi mentali. Il gioco matematico, infatti, lancia una sfida alla mente del bambino che la raccoglie proprio perché nel gioco il coinvolgimento della dimensione emozionale è molto forte”.

E continua il prof. Bussa “la classe si è trasformata in un laboratorio didattico nel quale gli alunni hanno partecipato attivamente alla progettazione e realizzazione di giochi matematici anche attraverso i giochi motori in grado di attivare i processi logico-matematici. I giochi realizzati sono stati poi utilizzati dai bambini per sfidarsi tra piccoli gruppi non solo all’interno della stessa classe PON ma anche, nelle ore curriculari, come ricaduta didattica, anche nelle classi di provenienza”. Per il tutor prof. Giovanni Piazza, docente di matematica nella Scuola Secondaria di primo grado della stessa scuola, “l’attività svolta ha permesso di sostenere la metodologia della didattica laboratoriale consentendo agli alunni di essere gli artefici del loro percorso didattico.

Ha promosso atteggiamenti di curiosità e di riflessione valorizzando la consapevolezza degli apprendimenti”. Agli allievi tutti è stata rilasciata una certificazione delle competenze. Alagna Eleonora, Alagna Giuseppe, Cannata Alessandro, Cerrito Angela, Coniglio Vincenzo, D’Accardo Alessia, Di Mercurio Vita, Ferrante Giulia, Garofalo Giuseppe, Gottuso Manuel, Guarino Ciro, Lo Bianco Sara, Lombardo Giuseppe, Lorello Emanuele, Marchiano Antonio, Marotta Sofia, Picone Giovanni, Ponzio Giulia, Predoti Cristian, Reginella Sara, Reina Kiara, Rizzo Alessandro, Russo Sofia, Sanzone Silvia, Tedesco Giuseppe, Teresi Anita, Vaccaro Mattia, Varvarà Gabriele, Ventura Pietro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento