rotate-mobile
Cronaca Politeama

Un anno dall'inizio della guerra, a Palermo corteo e canzoni in lingua ucraina

L'associazione nazionale Liberi Oltre le Illusioni ricorderà l’anniversario del conflitto con una serie di manifestazioni pubbliche in tutta la Sicilia il 24 e il 25 febbraio

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Il 24 e il 25 febbraio l’associazione nazionale Liberi Oltre le Illusioni ricorderà l’anniversario dell'inizio della guerra in Ucraina con una serie di manifestazioni pubbliche, che si svolgeranno in contemporanea nelle principali piazze italiane in forma di raduni e cortei che verranno trasmessi in una maratona di 48 ore sul canale Youtube di Liberi Oltre.

In Sicilia, in accordo con il consolato ucraino e con il contributo di Viktoriya Prokopovych e Yuliya Dynnichenko, coordinatrici per la Sicilia occidentale e orientale, l’evento inizierà a Palermo venerdì 24 alle ore 16 con un corteo che partirà da piazza Politeama e attraverserà via Ruggero Settimo per fermarsi di fronte al Teatro Massimo dove Oksana Shepetko e la figlia canteranno una canzone in lingua ucraina.

Alle 18 il testimone passerà a Catania con la manifestazione che si terrà in piazza Università fino alle 20. Contemporaneamente presso l’Università degli Studi di Enna “Kore”, presso l’aula Pettinato, si terrà dalle ore 10 fino alle ore 13, un seminario che vedrà interventi di docenti e del presidente di Liberi Oltre le Illusioni, Michele Boldrin. Sabato 25, si svolgeranno due manifestazioni in contemporanea, a Messina e a Campobello di Licata. A Campobello di Licata alle ore 17 a piazza Tienanmen per l’apposizione della targa in marmo che riporterà la scritta "Slava Ukraini" ovvero: Gloria all’Ucraina. A Messina dalle ore 17 alle 20, a piazza Unione Europea, si svolgerà la manifestazione conclusiva nei pressi del municipio.

Ai cinque incontri, nell’ambito dell’evento-maratona in sostegno del popolo ucraino organizzato dell’associazione culturale Liberi Oltre le Illusioni parteciperanno rappresentanti della società civile e delle comunità ucraine presenti sul territorio siciliano e numerosi rifugiati che racconteranno le proprie storie di vittime di una feroce aggressione militare, per ribadire i valori di libertà e democrazia insieme a tutti quanti vorranno unirsi sotto le bandiere azzurre e gialle.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un anno dall'inizio della guerra, a Palermo corteo e canzoni in lingua ucraina

PalermoToday è in caricamento