menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Umberto di Cristina

Umberto di Cristina

Mondo dell'architettura in lutto: è morto Umberto Di Cristina

Il professore, progettista e animatore della vita culturale della città, attraverso la Libreria Novecento, aveva 90 anni. Marsalese di nascita ma Palermitano d'azione, sono tante le opere che lascia alla città: dallo Stabilimento di Mondello al centro ustioni del Civico

Palermo perde un intellettuale e un architetto sopraffino. Ieri sera, intorno alle 23, è morto Umberto Di Cristina, professore, progettista e animatore della vita culturale della città attraverso la Libreria Novecento, di cui ha progettato gli arredi. Aveva 90 anni. Nato a Marsala ma palermitano d'azione, fino al 2000 è stato docente di Urbanistica alla facoltà di Ingegneria dell'Università di Palermo dove ha culminato la carriera con la nomina a pro rettore.

Tra i tanti lavori da lui realizzati nel capoluogo: l'ospedale di chirurgia toracica di Palermo, il centro ustioni del Civico, lo Stabilimento di Mondello, la ristrutturazione del Malaspina, il Palazzo di Giustizia e l'Ospedale Civico. Autore del libro "Design e Architettura", è stato anche un diriginte del Psi. Nel 1966 ha ricevuto il Premio In/Arc per le architetture.

"Palermo perde una perla preziosa della collana della cultura - scrive Maurizio Carta, collega ed ex assessore al piano strategico e al centro storico del Comune - e io perdo un caro amico. Un abbraccio di commosse condoglianze a tutta la famiglia". Il corpo dell'urbanista sarà cremato, come da lui richiesto. 

Il cordoglio del sindaco Orlando: “Con profondo dolore ho appreso della morte del professor Umberto Di Cristina. La cultura, l'arte e l'architettura siciliana perdono una figura di prim'ordine, un esponente di grande spessore che ha saputo trasmettere passione e amore a tantissimi giovani. A nome mio e dell’intera città di Palermo esprimo le mie condoglianza e vicinanza ai familiari”. 

Il presidente dell’Ordine degli Ingegneri della provincia di Palermo, Giovanni Margiotta, lo ricorda come “Un professionista di grande autorevolezza e originalità che ha lasciato il segno, le cui doti ho avuto modo di apprezzare personalmente sul campo. Un intellettuale e uomo di cultura che mancherà molto alla comunità cittadina e siciliana. Condividiamo con i familiari del professore Di Cristina il dolore per la sua scomparsa”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento