rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Cronaca

Acqua a giorni alterni, rinviata decisione sul razionamento

Vertice in prefettura: bisogna attendere giovedì per sapere se l'acqua a Palermo verrà razionata ed eventualmente con quali modalità. Nei giorni scorsi Orlando aveva chiesto di posticipare il provvedimento

Niente da fare. Bisogna attendere giovedì per sapere se l'acqua a Palermo verrà razionata ed eventualmente con quali modalità. Proprio la situazione acqua a Palermo è stata al centro di un vertice, questa mattina, alla Prefettura di Palermo. All'incontro ha preso parte l'assessore regionale all'Energia e ai Servizi di Pubblica Utilità, Vania Contrafatto.

"E' stato un confronto costruttivo finalizzato all'individuazione di soluzioni per il bene dei cittadini - dice l'assessore Contrafatto - la Regione continuerà a monitorare la situazione e il 12 gennaio si terrà presso il Dipartimento una nuova riunione del tavolo tecnico che deciderà sul possibile razionamento". Il razionamento dell'acqua inizialmente era previsto dal 3 gennaio, ma il sindaco Orlando ha chiesto e ottenuto dalla Regione di posticipare il provvedimento. 

Per quanto riguarda il mancato intervento di riparazione delle condotte che portavano in città l'acqua di Scillato, danneggiate da una frana, spiega l'assessore che i lavori saranno realizzati grazie ai fondi del Patto per il Sud e, nelle more, Amap ha accettato di eseguire un intervento tampone che nel giro di qualche mese permetta di rimettere parzialmente in funzione la condotta gestita dalla stessa Amap. "Questo - conclude Contraffatto - dovrebbe scongiurare problemi in futuro e intanto i lavori verranno completati".
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acqua a giorni alterni, rinviata decisione sul razionamento

PalermoToday è in caricamento