Cronaca

Non le diagnosticarono un tumore, perse la mammella: risarcita

Per l'errore, dopo 12 anni, sono stati condannati a un pagamento del danno di 542 mila euro il policlinico, la clinica Pamafir e il medico Antonino Marrazzo. La paziente una donna di 72 anni

Nonostante si fosse sottoposta a visite di controllo, non le fu diagnosticato un tumore al seno, è stata poi costretta a sottoporsi ad un complesso intervento chirurgico che ha determinato l'asportazione della mammella. Per l'errore, dopo 12 anni, sono stati condannati al risarcimento del danno di 542.500 euro il policlinico, la clinica Pamafir e il medico Antonino Marrazzo. La paziente è una donna di 72 anni che tra il '96 e '97 si sottopose a controlli per la diagnosi precoce del tumore al seno, ma il radiologo, Marrazzo, non si accorse della neoplasia. (Fonte: Ansa.it).
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non le diagnosticarono un tumore, perse la mammella: risarcita

PalermoToday è in caricamento