Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca

La maxi truffa degli assegni: smantellata una banda, 7 arresti

Il gruppo criminale - che operava a Palermo e provincia - "ricettava" assegni di provenienza illecita e titoli comunemente definiti "ballerini", grazie alla complicità di prestanome incensurati

L'accusa è pesante: associazione per delinquere finalizzata alla ricettazione di assegni, alla truffa ed al falso. Maxi operazione dei carabinieri del Nucleo Investigativo di Monreale, che nelle scorse ore hanno smantellata una banda specializzata nella truffa degli assegni. Il bilancio finale è di sette ordinanze cautelari.

"Nel corso delle indagini - spiegano i carabinieri - sono stati acquisiti importanti elementi che hanno permesso di delineare i contorni di un’associazione per delinquere, ben strutturata e funzionale alla realizzazione di svariate attività illecite, operante a Palermo e nel suo hinterland". La banda, secondo la ricostruzione dell'Arma, già da tempo aveva intrapreso una fiorente attività criminale. I sette malviventi ricettavano assegni di provenienza illecita e titoli comunemente definiti “ballerini”, seguendo un tipico modus operandi, ovvero l’apertura da parte di prestanome incensurati, di conti correnti privi dei necessari fondi a copertura delle emissioni.

NOMI E RETROSCENA: "MONTAGNE DI SOLDI FACILI"

L'operazione - chiamata con un nome eloquente: "Postal Market" - è scattata nella scorsa notte. I carabinieri hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di applicazione di misura cautelare emessa dal Gip di Palermo Marco Gaeta, su richiesta dei sostituti procuratori della Repubblica di Palermo Renza Cescon e Daniele Sansone.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La maxi truffa degli assegni: smantellata una banda, 7 arresti

PalermoToday è in caricamento