Cronaca

Pay tv, truffa con le smart card Denunciate 57 persone a Bagheria

Operazione della guardia di finanza contro la pirateria audiovisiva. Un sistema garantiva attraverso internet la fruizione dei canali satellitari con una spesa di soli 15-20 euro mensili con il sistema del "card sharing"

Il meccanismo che consentiva la visione dei canali satellitari o digitali

Una frode contro le pay tv Sky e Mediaset è stata scoperta dalla guardia di finanza di Bagheria che ha denunciato 57 persone nell'ambito di un'operazione contro la pirateria audiovisiva. Tutti devono rispondere del reato di “promozione ed utilizzo per fini fraudolenti di apparati idonei alla decodificazione di trasmissioni audiovisive ad accesso condizionato”, mentre uno di loro, è accusato anche di circonvenzione d'incapace, per avere falsamente intestato ad un soggetto diversamente abile sia l'abbonamento che una carta “Poste pay”.

Le fiamme gialle hanno scoperto una frode ai danni delle pay-tv. Secondo l'accusa i 57 denunciati sarebbero riusciti a guardare i principali canali satellitari a pagamento con una spesa di soli 15 o 20 euro senza abbonamenti regolari con il sistema del “card sharing”. Uno degli indagati sarebbe riuscito a decodificare il segnale delle pay per view e a dirottarlo verso altri utenti, tramite internet, da un magazzino di Bagheria apparentemente adibito a ricovero di automezzi agricoli. Proprio qui era stato installato laboratorio tecnico, con numerosi pc, server e decoders, e varie carte di pay-tv.

E gli altri 56 denunciati erano connessi al sistema: usavano decoder direttamente collegati alla rete internet, da cui prelevavano il relativo segnale, decrittato dall'organizzatore. I finanzieri sono riusciti a risalire agli utilizzatori attraverso l'esame degli indirizzi IP.. Nel corso dell'operazione sono state eseguite 50 perquisizioni e sequestrati 31 decoder, 2 modem, 2 pc, 1 server, 129 smart card di cui 103 riprogrammabili, e 1 programmatore per carte magnetiche.

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pay tv, truffa con le smart card Denunciate 57 persone a Bagheria

PalermoToday è in caricamento