menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Falso e truffa a danno dei clienti Condannati due avvocati

Si tratta dell'avvocato Giovanna Livreri, condannata a tre anni e due mesi e del tributarista Gianni Lapis che dovrà scontare due anni e otto mesi. Le clienti saranno risarcite

L'avvocato Giovanna Livreri condannata a tre anni e due mesi, il tributarista Gianni Lapis a due anni e otto mesi. Si è chiuso così, a Palermo, il processo contro i due professionisti che erano accusati rispettivamente di falso e truffa ai danni di due clienti e di favoreggiamento. Il giudice monocratico della prima sezione del tribunale, Monica Sammartino, ha anche riconosciuto il diritto al risarcimento del danno in favore delle clienti danneggiate, le sorelle Monia e Antonella Brancato e loro madre, Maria D'Anna: liquidata una provvisionale di 300 mila euro a carico della Livreri. Altri 150 mila dovranno essere pagati da Lapis.

La vicenda è una costola dell' "affaire" Ciancimino: la Livreri, partendo dal fatto che le tre donne erano eredi di Ezio Brancato, ex socio della azienda "Gas", di cui era socio occulto anche Vito Ciancimino, convinse le clienti dell'imminente sequestro del loro patrimonio, annunciando anche il loro prossimo arresto per mafia. Ottenne in cambio una maxiparcella da 450 mila euro. Lapis confermò la versione della collega, sostenendo che era stata stipulata una scrittura privata che riconosceva determinati diritti alla Livreri.

L'atto risultò del tutto falso e realizzato con la sovrapposizione di due diversi documenti. Il tributarista, che è indagato a Roma per riciclaggio e fittizia intestazione di beni, il 5 ottobre scorso è stato condannato in Cassazione nel processo che vedeva imputato Massimo Ciancimino: anche in quel caso ha avuto due anni e otto mesi, ma ha beneficato del condono.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento