Sabato, 24 Luglio 2021
Cronaca

Mazzette per "sconti" sulle tasse: chiesto risarcimento milionario a 4 funzionari comunali

Dopo la condanna penale è arrivata anche la richiesta da parte della Corte dei Conti. I quattro avrebbero preso mazzette in cambio di sconti sulla riscossione della Tarsu e della Tares

A gennaio la condanna penale, adesso la richiesta di risarcimento danni da parte della Corte dei Conti. La Procura regionale ha chiesto il pagamento di 1 milione e 950 mila euro ai quattro dipendenti del Comune condannati per una truffa legata al pagamento della Tares. Cesare Pagano, Gaspare Tantillo, Antonino Borsellino e Ida Ardizzone avrebbero preso mazzette in cambio di sconti sulla riscossione della Tarsu e della Tares. Fu una telecamera piazzata dai poliziotti della Squadra mobile a svelare quanto sarebbe accaduto negli uffici comunali di piazza Giulio Cesare. 

Pesanti le accuse: associazione a delinquere finalizzata alla corruzione, truffa, istigazione alla corruzione e falso materiale. Contestualmente all'invito a dedurre, il pubblico ministero contabile Alessandro Sperandeo ha chiesto ai finanzieri del Nucleo di polizia economico-finanziaria di eseguire un sequestro conservativo nei confronti di Pagano e Ardizzone sino all'ammontare di 1 milione e 600 mila euro. Sono stati bloccati beni immobili a Palermo, Cinisi e Ventimiglia di Sicilia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mazzette per "sconti" sulle tasse: chiesto risarcimento milionario a 4 funzionari comunali

PalermoToday è in caricamento