Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca Zen / Via Agesia di Siracusa

Denuncia il furto di un'auto, la polizia la trova in un garage dello Zen grazie al Gps

Gli agenti dei commissariati Mondello e San Lorenzo hanno recuperato una Fiat Panda in via Agesia di Siracusa. Nello stesso magazzino c'erano anche uno scooter, una mini moto e diverse confezioni di fuochi artificiali. Rilevato un allaccio abusivo alla rete elettrica

Trovata un’auto rubata allo Zen grazie al sistema di geolocalizzazione di un iPad. La polizia ha recuperato la scorsa notte una Fiat Panda nascosta all’interno di un garage di via Agesia di Siracusa. Al loro arrivo nell’ultima posizione registrata dal gps, gli agenti hanno azionato l’allarme della macchina riuscendo a individuare il box incriminato.

Le pattuglie del commissariato Mondello hanno avviato le ricerche del mezzo dopo una segnalazione di furto arrivata alla centrale operativa del 112. Il proprietario della macchina ha riferito agli investigatori di aver lasciato un tablet dentro il portaoggetti. Mettendo in funzione l'applicazione "Trova il mio iPad" si era reso conto che il segnale arrivava dal quartiere periferico.

Gli agenti del commissariato San Lorenzo, dopo aver recuperato la chiave dell’auto, hanno raggiunto via Agesia di Siracusa per poi fare scattare l’allarme. In questo modo è stato possibile individuare "un box praticamente blindato - si legge in una nota della questura - per la cui apertura è stato necessario l’intervento dei vigili del fuoco".

Al suo interno, oltre alla Panda rubata poco prima, i poliziotti hanno trovato anche altra refurtiva tra cui alcuni attrezzi da lavoro, uno scooter, una mini moto e diverse confezioni di fuochi artificiali. Tutto il materiale è stato sequestrato per accertamenti così come il garage. I tecnici dell’Enel, durante un sopralluogo, hanno rilevato inoltre un allaccio abusivo alla rete elettrica.

Tre arresti a Bagheria

Sempre la scorsa notte i poliziotti hanno arrestato a Bagheria tre palermitani, già sottoposti a una misura cautelare, per aver tentato di rubare la marmitta di una Toyota Yaris parcheggiata in via Lucrezio. Per loro sfortuna, mentre armeggiavano con un cric e altri attrezzi, è passata una pattuglia che li ha bloccati, identificati e ammanettati. L’arresto è stato convalidato dal gip.

Ladri a caccia di palladio, platino e rodio

Nell’ultimo periodo sono stati registrati numerosi episodi di furti di marmitte per via dei metalli preziosi che contengono, come palladio, platino e rodio. La scorsa settimana la polizia ha arrestato due ragazzi di 19 e 24 anni dopo un tentativo di furto in corso Pisani. Il più "vecchio" dei due pochi giorni prima era stato già denunciato insieme ad altre due persone: nel portabagagli avevano alcuni catalizzatori e altri arnesi da scasso.

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Denuncia il furto di un'auto, la polizia la trova in un garage dello Zen grazie al Gps

PalermoToday è in caricamento