Cronaca

Trippa e "stigghiola" conservate in un frigo spento, sequestrati 918 chili di carne

Un autotrasportatore palermitano di 34 anni è finito nei guai dopo essere stato fermato dalla polizia stradale sulla Palermo-Catania, nei pressi dello svincolo di Scillato: è stato denunciato e multato per 7 mila euro

Denunciato e multato per 7 mila euro: un autotrasportatore palermitano di 34 anni è finito nei guai dopo essere stato fermato dalla polizia stradale sulla Palermo-Catania, nei pressi dello svincolo di Scillato. Gli agenti della sottosezione della Polstrada di Buonfornello hanno accertato come l'uomo custodisse nel vano adibito al trasporto 24 cassette di trippa congelata, una cassetta di parti di vitello congelate, 48 cassette di frattaglie bovine miste non congelate, per un peso complessivo di 918 chili. "Il mezzo - dicono dalla polizia stradale - era dotato di sistema refrigerante, risultato però spento in quanto non funzionante, con conseguente  interruzione della catena del freddo".

Per accertare lo stato di idoneità al consumo umano delle frattaglie, è arrivato sul posto un veterinario dell'Unita operativa veterinaria del distretto di Termini Imerese - Asp Palermo che dopo un'ispezione ha constatato che i lotti trasportati erano risultati privi di identificazione, quindi senza alcuna correlazione con il documento di trasporto.

"Il materiale era privo di tracciabilità e non idoneo al consumo umano - spiegano dalla Polstrada - e per questo è stato destinato alla esclusiva distruzione e smaltimento presso centri autorizzati. E' scattato così il sequestro penale dei prodotti che, appena è arrivata l'autorizzazione da parte dell’autorità giudiziaria, dopo essere stati resi inutilizzabili con aggiunta di materiale detergente, sono stati avviati alla distruzione".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trippa e "stigghiola" conservate in un frigo spento, sequestrati 918 chili di carne

PalermoToday è in caricamento