rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Cronaca

Ingiunzione da 90 mila euro all'istituto Gramsci per l'affitto, il tribunale dà ragione al Comune

Il pronunciamento sulla controversia che riguarda i canoni arretrati per lo spazio locato ai Cantieri culturali della Zisa. L'archivio del movimento operaio e contadino del Mezzogiorno proporrà appello

Il tribunale di Palermo dà torto all'Istituto Gramsci che aveva presentato ricorso contro l'ingiunzione del Comune di Palermo per il pagamento di circa 90 mila euro per l'affitto dei locali dei Cantieri culturali della Zisa. "L'Istituto Gramsci, tuttavia, non ritiene di poter condividere la sentenza del Tribunale di Palermo avverso la quale - si legge in una nota - proporrà appello. Tra le altre cose, la sentenza ignora e trascura del tutto la valorizzazione delle prestazioni rese ed offerte dal Gramsci al Comune e alla cittadinanza tutta, oggetto di precisa valutazione condotta dal Dipartimento di Economia dell'Università di Palermo e condivisa dagli stessi Uffici comunali". Nel frattempo, continua la raccolta fondi promossa da un gruppo di cittadini indipendenti costituitisi nel 'Comitato Salviamo l'Istituto Gramsci Siciliano' e l'Istituto, custode di uno dei più importanti archivi sul movimento operaio e contadino dell’intero Mezzogiorno, formulerà al Comune una proposta transattiva.

Fonte: Adnkronos

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ingiunzione da 90 mila euro all'istituto Gramsci per l'affitto, il tribunale dà ragione al Comune

PalermoToday è in caricamento