rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Cronaca

Treni, con la fermata di Capaci cresce l'offerta tra Palermo e Punta Raisi: sull'orario invernale critiche dei pendolari

Programmazione di Trenitalia al via da domenica 12 dicembre: grazie al Passante ferroviario ci sarà una maggiore frequenza nei collegamenti stazione centrale-aeroporto. Malaponti (Ciufer): "A parte le nuove infrastrutture però è un copia-incolla degli ultimi sei anni"

Domenica 12 dicembre entra in vigore l’orario invernale di Trenitalia e per quanto riguarda il trasporto regionale si registrano alcune novità, che nel Palermitano sono per lo più legate all'attivazione della stazione di Capaci. Cresce infatti l'offerta commerciale nella tratta del Passante ferroviario che da Palermo centrale porta all'aeroporto di Punta Raisi. "A parte le nuove infrastrutture però - sostiene Giosuè Malaponti, presidente del Comitato pendolari siciliani-Ciufer - da circa 6 anni l’offerta di Trenitalia è un copia incolla senza alcuna modifica".  

Le novità dell’orario invernale 2021-2022 sono state presentate ieri a Milano da Luigi Corradi, amministratore delegato e direttore generale di Trenitalia. In accordo con la Regione, committente del servizio, è stata ideata, si legge nella nota di Trenitalia, "un’offerta per soddisfare le esigenze di lavoro, studio e turismo per visitare, nel comfort dei nuovi treni regionali Pop - 21 quelli già in circolazione in Sicilia - luoghi di alto valore culturale e paesaggistico". 

Dal 29 novembre la nuova fermata di Capaci è servita da due collegamenti all’ora sia verso Palermo sia in direzione Punta Raisi, per connettere con maggiore frequenza la stazione centrale all'aeroporto. Nel complesso, l’offerta sulla linea Palermo-Punta Raisi garantisce in un giorno feriale 32 treni da Palermo Centrale a Capaci (prima partenza alle 6,11 con arrivo a Capaci alle 6,57; ultima partenza alle 21,41 con arrivo a Capaci alle 22,18) e 36 treni da Capaci a Palermo centrale (prima partenza alle 5,33 con arrivo a Palermo alle 6,20; ultima partenza alle 23 con arrivo a Palermo centrale alle 23,45). 

Per quanto riguarda il resto dell’Isola, è confermato il Fontanarossa Airlink, il servizio combinato trenopiù bus nato dalla collaborazione tra Trenitalia e Amts Catania. Fontanarossa Airlink consente di raggiungere lo scalo etneo con un servizio bus che in pochi minuti collega la fermata ferroviaria di Catania aeroporto Fontanarossa e il terminal. Confermati anche nell'orario invernale 2022 il Taormina Link, trasporto combinato treno-bus che collega la stazione di Taormina-Giardini al centro di Taormina. Con l'avvicinarsi della primavera prenderà il via il collegamento intermodale per raggiungere la Valle dei Templi. 

"Per chi sceglie la Sicilia come meta per trascorrere le vacanze di Natale - fa sapere Trenitalia - è confermata l’intera offerta degli Intercity notte che collegano Roma e Milano alla Sicilia e degli Intercity giorno dalla Sicilia alla capitale. Per raggiungere o partire dalla Sicilia inoltre, gli orari delle Frecce in arrivo e in partenza da Villa San Giovanni, sono programmati per avere una migliore connessione con i mezzi veloci di Blu Jet (gruppo Fs)".

“Non rileviamo nessuna novità nel nuovo orario ferroviario 2021-2022 - afferma Malaponti - anzi ci corre l’obbligo di fare presente che sconosciamo la nuova offerta oraria, che non c'è stata presentata in nessun tavolo tecnico da parte del dipartimento regionale Trasporti. Stiamo ancora aspettando la convocazione del tavolo tecnico dal mese di giugno per la programmazione degli orari del 2021-2022. Avevamo chiesto nel tavolo tecnico del 23/09/2020 all’assessore ai Trasporti, ai dirigenti regionali e a quelli di Trenitalia di rivedere insieme e di riprogrammare l’offerta commerciale ottimizzando gli attuali 11 milioni di km-treno tenendo conto di alcune relazioni in cui il servizio ferroviario è quasi inesistente. Ma non se n'è fatto nulla".  

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Treni, con la fermata di Capaci cresce l'offerta tra Palermo e Punta Raisi: sull'orario invernale critiche dei pendolari

PalermoToday è in caricamento