Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca

Trasporto pubblico locale a rischio, appello alla Regione: "Eroghi i 60 milioni trasferiti dallo Stato"

L'Asstra Sicilia chiede al governo di accelerare le procedure di assegnazione dei fondi destinati al Tpl. Iozzi: "La crisi non riguarda solo le aziende private ma ormai investe anche quelle a capitale pubblico che non riescono più a far fronte ai costi"

Le aziende del Trasporto pubblico locale (Tpl) rischiano il collasso. Alle ataviche difficoltà del settore si sono aggiunti danni dovuti alla pandemia che ha messo in ginocchio il settore. "Facciamo appello alla Regione siciliana perché velocizzi le procedure di erogazione dei fondi che lo Stato ha trasferito per destinare proprio al Tpl" dice Claudio Iozzi, presidente di Asstra Sicilia.

"La crisi non riguarda solo le aziende private ma ormai investe anche e soprattutto quelle a capitale pubblico che non riescono più a far fronte ai costi. Si tratta di un settore che impiega migliaia di lavoratori e che garantisce il diritto alla mobilità dei siciliani".

"Siamo sicuri - conclude Iozzi - che il presidente Musumeci e gli assessori Falcone e Armao raccoglieranno questo accorato appello e sapranno tagliare i tempi di una burocrazia i cui tempi sono troppo spesso inadeguati all'emergenza attuale".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trasporto pubblico locale a rischio, appello alla Regione: "Eroghi i 60 milioni trasferiti dallo Stato"

PalermoToday è in caricamento