Cronaca

"Si crei un biglietto unico per bus, metro e tram": in duemila sottoscrivono la petizione

Cinquecento le firme raccolte in 2 ore solo dalla III circoscrizione. "La campagna - dicono gli organizzatori - non si fermerà. Già sui social network è possibile scaricare i moduli e nelle sedi di alcune circoscrizioni è possibile firmare la richiesta"

Il presidio organizzato dalla III circoscrizione

Oltre 500 firme raccolte in appena due ore. E’ il risultato del presidio voluto dal vicepresidente della III circoscrizione, Dario Chinnici, che nelle scorse settimane ha lanciato una petizione per chiedere al Comune di Palermo di istituire un tavolo tecnico con Amat e Trenitalia, al fine di introdurre il biglietto e l’abbonamento unico tram-autobus-metroferrovia. Alle 1.500 firme raccolte, se ne aggiungono adesso altre 500. "La campagna firme - dicono gli organizzatori - non si fermerà. Già sui social network è possibile scaricare i moduli e nelle sedi di alcune Circoscrizioni è possibile firmare la petizione". 

“Oggi siamo qui – commenta Dario Chinnici - per dire no a questo tipo di mobilità che è insostenibile per le tasche dei cittadini palermitani. Insostenibile perché è impensabile che uno studente, un pendolare, un anziano per andare da Brancaccio alla Stazione Notarbartolo tra andata e ritorno debba spendere 6 euro. Siamo qui per chiedere a gran voce all'amministrazione l'introduzione del biglietto unico integrato. Un solo biglietto per utilizzare tutti i mezzi pubblici, autobus tram e metroferrovia, come avviene in molte città d'Italia e d'Europa. E' una battaglia di civiltà e sostenibilità”. “Il sindaco Orlando – conclude l’esponente Dem - parla di capitale della mobilità, ma lui sogna. Abbiamo inaugurato il tram ma adesso come sindaco faccia la sua parte e incentivi i palermitani ad usare i mezzi pubblici. Con questo sistema e con l'aggravante della Ztl così concepita, i palermitani sono considerati come un bancomat”.

“Anche gli studenti universitari – commenta Antonio Musca, studente universitario di Scienze Politiche - sostengono con forza questa petizione per chiedere il biglietto unico tra tram, autobus e metro. A essere penalizzati siamo ancora una volta noi studenti, che oltre al problema della sicurezza per gli scippi e furti nel centro storico, chiediamo una misura che favorisca i nostri spostamenti in città e che migliori la vita di noi studenti. Oggi uno studente che deve andare dallo Sperone all'Università di Palermo deve comprare il biglietto del tram dal costo di 1,40 euro e per poi proseguire i suoi spostamenti in città con la metro fino ad Orleans ricomprando un'altro biglietto dal costo di 1,50. Vogliamo e chiediamo una città a misura di studente. Già all'Università di Palermo in soli due giorni abbiamo raccolto più di 300 firme e nei prossimi giorni continueremo a sostenere con più forza questa iniziativa che ci permette sicuramente di risparmiare in termini economici”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Si crei un biglietto unico per bus, metro e tram": in duemila sottoscrivono la petizione

PalermoToday è in caricamento